Domenica, 12 Febbraio 2017 19:06

Operai forestali, tra speranze e attese tradite

Periodo di attesa e soprattutto di speranza per tanti forestali che cercano di riprendere la propria situazione e posizione lavorativa in un’articolazione di precarietà maggiore di quella che per tanti anni li ha visti soccombere alle decisioni di altri.

Pubblicato in Madonie

“Siamo all’epilogo di questa storia –afferma Roberto Mastrosimone, segretario regionale Fiom Cgil – I tre campioni Matteo Renzi, Sergio Marchionne e Rosario Crocetta ci hanno preso in giro” E' l’annosa vicenda ex Fiat che ritorna come in un eterno incubo. In base agli accordi firmati in fretta e furia a fine dicembre dello scorso anno, giusto in tempo per evitare i licenziamenti, ai dipendenti transitati da Fiat in Blutec spettano due anni di cassa integrazione straordinaria.

Pubblicato in Termini Imerese

Ultime ore decisive per la sorte occupazionale degli operai della ex Fiat e dell'indotto. Sindacati, imprenditori e rappresentanti dei governi nazionale e regionale stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli perché, se tutto dovesse andare secondo i piani, lo stabilimento di Buonfornello finisca in mano alla Blutec, l'ultima spiaggia per Termini Imerese.

Pubblicato in Termini Imerese

Dopo una settimana di agitazione, le manifestazioni degli ultimi tre giorni degli operai e il presidio del cantiere di ieri è arrivata la convocazione del Prefetto di Palermo richiesta da Feneal, Filca e Fillea due giorni fa, quando i sindacati avevano appreso che "Cefalù 20", contraente generale per la realizzazione del raddoppio ferroviario Fiumetorto-Ogliastrillo, non aveva intenzione di onorare l'accordo sottoscritto presso la sede di Confindustria Sicilia per la riassunzione di almeno il 50% dei lavoratori licenziati nel 2012.

Pubblicato in Comprensorio

Lo scorso 17 aprile, nel primo pomeriggio i Carabinieri di Termini Imerese hanno arrestato, per il reato di furto aggravato in concorso tre giovani palermitani, il 23 enne Ivan Cataldo, il coetaneo Marco Randazzo e il 20enne Filippo Scoperto.

I tre, con addosso giubbotti catarifrangenti, simili per tipo e colori a quelli normalmente utilizzati dagli operai della Cefalù20, incaricata del lavoro di smaltimento della vecchia linea ferroviaria, erano all'interno del cantiere, nella zona dell'area industriale, intenti a caricare a bordo del cassone di un furgone, parcheggiato nelle immediate vicinanze alcuni manufatti di materiale ferroso. 

Pubblicato in Termini Imerese

Giornata di protesta per gli operai ex Fiat che stamattina sono scesi in piazza a protestare insieme ai metalmeccanici della Keller. Si sono radunati davanti alla prefettura a Palermo, per chiedere maggiori certezze sul loro futuro. Il traffico è stato bloccato a intermittenza.

I 1.200 lavoratori chiedono che il prefetto faccia da tramite per una rapida riapertura del tavolo al Ministero a cui chiedono una proroga degli ammortizzatori sociali per altri sei mesi, fino al 31 dicembre.

Pubblicato in Comprensorio
Giovedì, 27 Marzo 2014 12:09

Operai Fiat di nuovo in assemblea

Tornano a riunirsi in assemblea oggi nell'aula consiliare di Termini Imerese gli operai della Fiat e dell'indotto per iniziativa di Fim, Fiom, e Uilm, per discutere le azioni da intraprendere per riaccendere i riflettori sulla vertenza e riuscire ad ottenere una proroga della cassa integrazione in deroga che scadrà il prossimo 30 giugno, fino a dicembre.

Pubblicato in Termini Imerese

Migliaia in corteo stamattina a Termini Imerese per chiedere una soluzione per lo stabilimento Fiat chiuso da oltre due anni. Operai, sindacati, cittadini, famiglie, sindaci e parroci dalla provincia, insieme per chiedere al governo nazionale, il giorno prima del nuovo incontro al MISE, una soluzione alla lunga attesa degli operai dello stabilimento della casa automobilistica e dell'indotto. Il periodo di cassa integrazione è infatti ormai giunto alla fine e dal 30 giugno prossimi migliaia di famiglie si ritrovano senza prospettive. Il corteo si è radunato in Piazza Europa e si è mosso per le vie della cittadina per raggiungere piazza Duomo. Tanti gli slogan e le richieste da parte del corteo. Da molti la richiesta che la Fiat ripensi la sua presenza sull'isola “Dopo Fiat, solo Fiat”.

Pubblicato in Termini Imerese
Stamattina gli ex operai Fiat  di Termini Imerese e dell'indotto hanno manifestato davanti Palazzo D'Orleans, sede della Presidenza della Regione Sicilia. In circa 500 secondo le stime dei sindacati hanno sfilato in corteo fino al parcheggio interno del Palazzo dei Normanni dove hanno chiesto, invano, di essere ricevuti.  Lo stabilimento automobilistico è chiuso dal primo gennaio 2012 e per gli operai la cassa integrazione scadrà il prossimo 31 dicembre. 
Pubblicato in Comprensorio

I carri allegorici del Carnevale Termitano sono stati bloccati all’uscita dei capannoni da una trentina di operai dell’ex indotto Fiat che da questa mattina sono riuniti in presidio. La protesta ha quindi bloccando la tradizionale sfilata dei carri in cartapesta che oggi pomeriggio avrebbe dovuto animare le strade della città di Termini alta.

Pubblicato in Termini Imerese
Pagina 1 di 2