La chiusura dello sportello Inail di Termini Imerese è imminente (è previsto infatti per lunedì); il sindaco Burrafato ha individuato una soluzione, che però appare insoddisfacente per il sindacato; ed allora quest'ultimo si mobilita per scongiurarne la chiusura. Mercoledì 19 novembre Cgil, Cisl e Uil hanno convocato un'assemblea cittadina per le 9.30, presso l'aula consiliare di via Garibaldi, alla quale saranno presenti i sindaci del Comprensorio, perché venga trovata tutti insieme la soluzione ottimale per scongiurare la fine di questo servizio.

Pubblicato in Termini Imerese

Sarà presentato giovedi 31 luglio, alle ore 8.30, presso la Cammara picta del Comune di Termini Imerese il programma della quarta edizione della manifestazione Termini Romana da parte di tutte le associazione coinvolte. Sarà inoltre lanciato in rete lo spot della Termini Romana che è stato realizzato con l’ausilio di un drone, con una visione inedita della città romana. Infine sarà mostrata una T-shirt stampata per l’occasione con disegni originali tratti dalle antiche monete di Himera e della Termini romana.

Pubblicato in Termini Imerese
Venerdì, 11 Aprile 2014 16:57

ESPERO IN EDICOLA. I linguaggi dell’arte

I linguaggi dell’arte La manifestazione, nel primo giorno di primavera, dedicato al ricordo di tutte le vittime delle mafie, ha avuto luogo nel salone dell’ex Centro Antimalarico. Un gioco, magistralmente ben studiato, ricco di continui accostamenti tra scultura, poesia e pittura. Il tutto accompagnato da intensi momenti musicali 
Pubblicato in Lascari
Venerdì, 14 Febbraio 2014 10:00

Fiat. Rinviato incontro al Ministero

Dopo la grande mobilitazione di ieri a termini Imerese i lavoratori e i sindacati dovranno attendere ancora. Salta infatti il tavolo tecnico al MISE previsto per oggi a Roma dove a tener banco sono le vicende legate al governo Letta che in giornata dovrebbe presentare le proprie dimissioni aprendo di fatto la crisi che secondo tutti i pronostici dovrebbe risolversi entro l'inizio della prossima settimana.

Al vertice si sarebbe dovuto discutere della vertenza Fiat e del destino dello stabilimento e dei 1200 lavoratori che a giugno vedranno scadere la cassa integrazione. In migliaia hanno sfilato per le vie della città per chiedere risposte al governo nazionale e regionale. “I governi nazionale e regionale devono sentire il dovere politico e morale di sanare la ferita aperta nell’economia dell’Isola e nella società termitana, dall’abbandono di Fiat. Termini rischia la desertificazione industriale”, aveva dichiarato ieri il segretario della  Cisl Sicilia Maurizio Bernava.

Pubblicato in Termini Imerese

Migliaia in corteo stamattina a Termini Imerese per chiedere una soluzione per lo stabilimento Fiat chiuso da oltre due anni. Operai, sindacati, cittadini, famiglie, sindaci e parroci dalla provincia, insieme per chiedere al governo nazionale, il giorno prima del nuovo incontro al MISE, una soluzione alla lunga attesa degli operai dello stabilimento della casa automobilistica e dell'indotto. Il periodo di cassa integrazione è infatti ormai giunto alla fine e dal 30 giugno prossimi migliaia di famiglie si ritrovano senza prospettive. Il corteo si è radunato in Piazza Europa e si è mosso per le vie della cittadina per raggiungere piazza Duomo. Tanti gli slogan e le richieste da parte del corteo. Da molti la richiesta che la Fiat ripensi la sua presenza sull'isola “Dopo Fiat, solo Fiat”.

Pubblicato in Termini Imerese
La vertenza Fiat arriva nelle parrocchie. Con una lettera ai fedeli, i parroci chiamano a raccolta la comunità per lo sciopero generale in programma giovedì e invitano i cittadini alla mobilitazione a difesa degli operai dell'ex stabilimento Fiat e dell'indotto. Nella lettera si legge "avendo ascoltato i bisogni di donne e uomini delle nostre comunità, che ormai giunti allo stremo, danno segni evidenti e inquietanti di sofferenza, la quale in questi ultimi giorni è diventata sempre più ingovernabile, vi chiediamo di partecipare e di far partecipare le persone che incontrerete - affermano i parroci con nel loro appello - certi che il Signore non delude le speranze del popolo che lo invoca con fiducia".
Pubblicato in Termini Imerese
Stamattina gli ex operai Fiat  di Termini Imerese e dell'indotto hanno manifestato davanti Palazzo D'Orleans, sede della Presidenza della Regione Sicilia. In circa 500 secondo le stime dei sindacati hanno sfilato in corteo fino al parcheggio interno del Palazzo dei Normanni dove hanno chiesto, invano, di essere ricevuti.  Lo stabilimento automobilistico è chiuso dal primo gennaio 2012 e per gli operai la cassa integrazione scadrà il prossimo 31 dicembre. 
Pubblicato in Comprensorio

Il 22 e il 23 Marzo si realizzerà a Termini Imerese presso la Sala del Magistrato o Camera picta della sede storica del Comune, una manifestazione sulla rievocazione storica estiva "Termini Romana" e il suo legame col territorio e la Camera picta. Il recente restauro della Sala del Magistrato ha permesso di restituire al suo originale splendore un’opera unica nel suo genere e autentico elemento di pregio del palazzo comunale.

Pubblicato in Termini Imerese