Il Comitato per il No al referendum costituzionale di Termini Imerese saluta con soddisfazione il risultato ottenuto alle urne: una grande vittoria.

Pubblicato in Termini Imerese

Tutto è pronto per la nuova edizione de “Natale nei quartieri”, un’iniziativa organizzata dal Comitato di quartiere Madonna delle Grazie e dai Maestri Infioratori di Termini Imerese.

Pubblicato in Termini Imerese

Sabato 12 novembre, alle ore 12,30, presso il ristorante Giardino di Venere (Castelbuono, via Umberto I, n. 42), nell'ambito delle iniziative organizzate dal Comitato pro SI Madonie per il referendum costituzionale, si svolgerà un aperitivo.

Pubblicato in Castelbuono

Con una lettera aperta alla cittadinanza un gruppo di cittadini ed esponenti dell'opposizione hanno annunciato la volontà di dar vita a un "Comitato di Liberazione Cittadina" con l'attuale amministrazione di Campofelice di Roccella che avrebbe secondo i sottoscrittori "raso al suolo ogni speranza di sviluppo, di progresso e di benessere per tutti noi e per le prossime generazioni".

Pubblicato in Campofelice

Il Comitato di quartiere “Madonna delle Grazie” organizza un concorso di pittura estemporanea che si svolgerà il 9 agosto 2015 a Termini Imerese in via Giacinto Lo Faso dal titolo “Immagini di Termini Imerese: Scorci e vedute della cittadina imerese”.

Pubblicato in Termini Imerese

Si è riunito a Petralia Soprana il comitato provinciale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari che aggrega tanti gruppi folkloristici di tutta la penisola. L’incontro, al quale hanno preso parte anche rappresentanti delle province di Messina ed Enna, era propedeutico allassemblea nazionale elettiva della Federazione che si terrà dall’1 al 3 maggio a Livorno per il rinnovo delel cariche nazionali.

Pubblicato in Petralia Soprana

Si è costituito a Termini Imerese il Comitato per l'Ambiente, la Salute pubblica e il Sociale. Presidente è stata eletta Caterina Mastrosimone da sempre impegnata sui temi ambientali. La nuova associazione nasce in un momento di criticità politica della città e per questo motivo ha deciso di estendere il campo di analisi e di intervento oltre alle tematiche dedicate all’ambiente anche alle questioni sociali e culturali di Termini Imerese e del suo comprensorio.

Pubblicato in Termini Imerese

Sono stati approvati i progetti esecutivi, Rete Ferroviaria Italiana ha finalmente sottoscritto con la Toto Costruzioni e l’ATI (Associazione Temporanea di Imprese) l’atto modificativo della convenzione per i lavori del raddoppio ferroviario fra Cefalù Ogliastrillo e la stazione di Castelbuono. Con la imminente consegna dei lavori, programmata per le prossime settimane, si definiscono gli adempimenti tecnico burocratici per dare il via alla installazione dei cantieri e – ad aprile - ai lavori di ammodernamento e velocizzazione della linea Palermo – Messina, Corridoio Trans-europeo N.1, Asse Berlino – Palermo.

Pubblicato in Cefalù
Giovedì 20 marzo, presso la sala Consiliare del Comune di Cefalù si è svolta la prima riunione del Comitato Consultivo per la Biblioteca Comunale presieduto dallo scrittore Matteo Collura, cittadino onorario di Cefalù. 
Dal dibattito, al quale hanno preso parte i Componenti del Comitato il Presidente del Consiglio comunale, Antonio Franco e i Consiglieri Vincenzo Garbo e Nicolò Pizzillo è emersa l’idea condivisa di concepire la Biblioteca Comunale non come semplice luogo in cui si conservano libri ma come vero e proprio centro di cultura e di aggregazione sociale, specialmente rivolto ai giovani. La biblioteca dovrà utilizzare le opportunità messe a disposizione dalla tecnologia, come gli e – book, e potrà essere il centro propulsore di una “ rete culturale” che metta insieme altre importanti realtà di carattere specialistico come la biblioteca della “Fondazione Mandralisca”, la Biblioteca “Mariano Campo”, del Seminario Vescovile, e la biblioteca della Rettoria “San Domenico”. 
Pubblicato in Cefalù

I prolungati silenzi sulle gravi problematiche che potrebbero sorgere da una non ottimale progettazione esecutiva e forse poco adeguata organizzazione dei cantieri di realizzazione dei lavori del 2° lotto del raddoppio ferroviario Cefalù Ogliastrillo – Castelbuono (Km 12,300, € 530 mln), hanno indotto il “Comitato cittadino Cefalù – Quale ferrovia” a rivolgersi anche al Prefetto di Palermo e all’Anas.  Risale infatti allo scorso 12 dicembre la prima delle note inviate al sindaco di Cefalù, a Rete Ferroviaria Italiana, a Italferr (che ha progettato il segmento infrastrutturale) e alla Toto Costruzioni che si è aggiudicata l’appalto per la esecuzione dei lavori.

Pubblicato in Cefalù
Pagina 1 di 2