Medaglioni

Giovanni Meli (Palermo 1740 – 1815) è stato il primo siciliano a essere incluso tra i grandi nazionali della genialità poetica, lo testimoniano due riconoscimento a passaparola popolare in voga nella prima metà dell’Ottocento,

Michele Amari, lo Storico della guerra del Vespro

Martedì, 19 Maggio 2020 02:41 Scritto da
Su Michele Amari ((Palermo, 7 luglio 1806 – Firenze, 16 luglio 1889) non occorrono sollecitazioni rivolte a ricordarne il nome e le opere, infatti sono queste ultime a renderne attuale ricordo e gli impegni costantemente rivolti a mantenere la Sicilia e la patria palermitana,
Sullo scrittore, giornalista, docente e saggista palermitano Roberto Di Marco (Palermo 1937 – Bologna 2013) si potrà dissentire quanto a pensiero, linea politica, costante e rigida perseveranza ideologica a senso unico,
Accingendoci a scrivere un medaglione per Salvo Zarcone (Palermo 1949 – 2017) riteniamo opportuno una premessa che sia almeno minimamente illuminante per questo nostro omaggio al ricordo di una personalità, della cultura siciliana in generale e palermitana in particolare,
Se per Giuseppe Maggiore le ragioni per rimuoverne la memoria ci sono, e non sarà facile cancellarle, non si potrà dire altrettanto per Romualdo Romano (Palermo 1911 – Roma 2001) contro cui nessun motivo esiste o potrà essere immaginato.
In occasione della mostra di 137 ritratti d’autore (Ritrattista, Tina Lo Re) degli scrittori e poeti siciliani, (da Serafino Amabile Guastella a Lara Cardella) incorniciati in cm. 50 x 70; mostra patrocinata dalla Provincia regionale di Palermo e dal suo assessorato P.I e cultura,
Sulla vicenda umana della scrittrice Maria Messina (Alimena, 1887 / Pistoia 1944) si potrebbero scrivere due romanzi ispirati, uno alla storia della sua vita, protagonizzando la malattia l’avrebbe accompagnata con la sua minaccia fino a determinarne la morte a 57 anni,
Potrebbe suonare nome inventato per un personaggio da romanzo quello di Fulco di Verdura duca di Santo Stefano e di Cerda, imparentato con Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Lucio Piccolo di Calanovella.
Ricordando in uno dei nostri medaglioni precedenti il poeta palermitano Edoardo Cacciatore insistevamo a far notare il tipo di oblio che la città natale gli aveva riservato in vita e in morte.
Il caso letterario del palermitano Edoardo Cacciatore è ancora tutto da aprire e con un capitolo a parte nella storia della Letteratura italiana (ed europea) di autori siciliani.