Area metropolitana

Un aereo con un carico di 40 tonnellate di dispositivi sanitari è atterrato stamattina all'alba all'aeroporto Falcone Borsellino.di Palermo. Le forniture provenienti dalla Cina, fanno parte di uno stock acquistato dalla Regione Siciliana in chiave di contrasto alla pandemia di covid sull'isola.
Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 17.833. Di questi sono risultati positivi 1.791 (+73 rispetto a ieri), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.606 persone (+62). Sono ricoverati 576 pazienti (+8 rispetto a ieri),
Nel corso dell’intensificazione dell’attività di controllo economico del territorio disposto dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo con il fine di verificare il rispetto delle norme sulla sicurezza dei prodotti e sulla tutela dei marchi registrati,
Non tutti hanno ancora recepito quanto promulgato dal governo nazionale e regionale in materia di restrizioni per contrastare la diffusione
Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 14.758. Di questi sono risultati positivi 1.555 (+95 rispetto a ieri), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.408 persone (+78).
Su disposizione del governatore Nello Musumeci, da domani il Nucleo operativo per la sicurezza agroalimentare del Corpo forestale della Regione Siciliana inizierà nelle province dell'Isola controlli a campione sui prezzi dei prodotti del settore.
La torrefazione palermitana offrirà caffè in tutti i reparti ospedalieri coinvolti nell’emergenza Covid-19 per supportare la difficile quotidianità del personale sanitario.
Il 25 marzo 1970 alle 17,30 inizia, da Partinico, la trasmissione della prima radio libera Italiana in FM. E’ la "radio dei poveri cristi", un’iniziativa rivoluzionaria voluta da Danilo Dolci, con Franco Alasia e Pino Lombardo.
Ormai da giorni stiamo assistendo ad un aumento esponenziale di casi da covid-19 in Sicilia anche a seguito degli esodi di chi è arrivato dal nord in queste settimane e anche nelle ultime ore. Un problema a che potrebbe costare caro a tutta la popolazione siciliana ma la regione sta cercando di provvedere a dei posti letto in caso di un'ulteriore emergenza con tanti nuovi casi per questo fanno sapere che sono già pronti almeno mille posti letto, distribuiti nelle province dell’Isola e ricavati dall’utilizzo di alberghi, residence, riservati a persone obbligate all’isolamento. Una mossa importante per ospitare tutti quei pazienti che sono di fatto risultati positivi che però non necessitano di cure particolari anche se: "Ne stiamo cercando almeno una in ogni territorio provinciale per essere pronti - sottolinea il governatore siciliano - a un possibile picco dei contagi che richieda di tenere in isolamento i soggetti risultati positivi, ma che non presentano particolari sintomi. Abbiamo allertato le organizzazioni di categoria e contiamo su adeguate risposte all’avviso pubblico del dipartimento Salute. oglio dire anche - sottolinea Musumeci- che l’Agenzia nazionale per i beni confiscati ci ha messo subito a disposizione due strutture alberghiere, a Palermo e nel trapanese, che…
A Villafrati verrà isolata una Residenza Sanitaria Assistita, una struttura non ospedaliera, che ospita per un periodo variabile da poche settimane a tempo indeterminato persone non autosufficienti, che non possono essere assistite in casa e che necessitano di specifiche cure mediche.