Termini Imerese, sequestrato dalla Guardia Costiera fondo di una società per violazioni ambientali 

0
404

La Guardia Costiera di Termini Imerese, nell’ambito della programmata attività di vigilanza e controllo del territorio di giurisdizione mirata al contrasto degli illeciti perpetrati a danno dell’ambiente, congiuntamente ai tecnici dell’A.R.P.A. Sicilia, hanno ispezionato la sede operativa di una società che opera nel settore del trattamento e recupero di rifiuti non pericolosi accertando numerose inosservanze delle prescrizioni contenute o richiamate nelle autorizzazioni ambientali rilasciate dagli organi competenti oltre che la gestione e il deposito incontrollato dei rifiuti presenti nei luoghi in violazione dell’articolo 192 e 256 del D.Lgs 152/2006.

L’area occupata da tali attività, per una estensione di circa 84 metri quadrati, è stata posta sotto sequestro preventivo, unitamente ai rifiuti ivi presenti, classificati come non pericolosi, composti da scarti metallici e big bags contenenti cinghie in materiale plastico, filtri e materiale assorbente.

Il rappresentante legale della società è stato pertanto denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per le ipotesi di reato di abbandono e deposito incontrollato di rifiuti e inosservanza delle prescrizioni contenute o richiamate nelle autorizzazioni.

Le attività di polizia ambientale proseguiranno con controlli mirati ad accertare eventuali cause che possano pregiudicare l’integrità dell’ambiente marino e costiero, con particolare riferimento ai target individuati nell’area di giurisdizione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here