Castellana Sicula, Sindaco adotta misure urgenti per il contenimento dei consumi energetici

0
755

Si fanno sentire i primi effetti della crisi energetica. Il sindaco di Castellana Sicula, Francesco Calderaro, ha adottato, con ordinanza n. 77 del 12 ottobre 2022,

misure urgenti per il contenimento dei consumi energetici. Con decorrenza immediata, infatti, è stato disposto un intervento sulla illuminazione pubblica al fine di rendere più razionale ed efficiente il consumo di energia elettrica dell’impianto di pubblica illuminazione, fatte salve le esigenze di tutela della sicurezza pubblica. Inoltre, in occasione delle festività natalizie le vie cittadine non saranno addobbate con le consuete luminarie. Negli uffici pubblici, invece, saranno i dipendenti ad adottare uno stile di vita virtuoso, più attento alla riduzione degli sprechi e seguendo le indicazioni della guida operativa per il risparmio ed efficienza energetica nella pubblica amministrazione elaborata dall’ENEA.

“Dopo aver inviato un esposto al Procuratore capo della Repubblica di Palermo (come tanti altri colleghi sindaci) sulle speculazioni non giustificate che stanno causano rischi per la tenuta del sistema democratico e sociale, dopo aver preso atto che la politica nazionale non sa arginare queste speculazioni, ho deciso di iniziare, in via sperimentale, una autonoma razionalizzazione dei consumi energetici partendo dal presupposto che se non ci diamo una smossa mandiamo in dissesto economico i Comuni da noi amministrati – dichiara il sindaco di Castellana Francesco Calderaro (nella foto) – pertanto, mi sono determinato, con ordinanza, a uno spegnimento parziale dei lampioni pubblici (circa il 40%), spegnere tutti i faretti di illuminazione dei Murales, della chiesa Madre, del Monumento ai caduti, fari del Municipio, tutti i corpi illuminanti delle aree esterne al centro abitato ad eccezione di quelli posti in prossimità degli accessi all’abitazione/opificio, spegnere un corpo illuminante ogni 3 di quelli posti nel corso Mazzini, nonché tutti gli altri corpi illuminanti purché venga garantito il rispetto della tutela della sicurezza pubblica. Inoltre, in occasione delle festività natalizie le vie cittadine non saranno addobbate con le consuete luminarie, ad eccezione di quattro alberi posti rispettivamente davanti al municipio, in Piazza San Francesco, in piazza San Giuseppe ed in via Arno. Ho disposto verifiche su tutti gli impianti termici comunali con l’indicazione a tutti gli operatori di razionalizzare i consumi e la verifica costante delle temperature per preservare tutti i servizi essenziali del mio comune ed allontanare lo spettro del dissesto. Il 18 ottobre si approverà in conferenza Metropolitana delle variazioni di bilancio a cui presenteremo degli emendamenti per ristorare economicamente gli 81 comuni della provincia per il pagamento delle bollette. Daremo battaglia!”.