Gestore di una polleria denunciato per furto di energia elettrica

0
555

La pattuglia di poliziotti è giunta su richiesta di personale dell’Enel che si trovava già all’interno di un esercizio di alimentari, segnalato per consumi di energia elettrica sospetti.

All’interno del locale, nel cuore di Brancaccio, era presente il marito della titolare che ha condotto poliziotti e personale Enel nei pressi di una nicchia ove era riposto un misuratore Enel su cui era stato applicato un magnete. Il personale Enel ha verificato come l’ausilio tecnologico aveva consentito di abbattere i consumi di energia elettrica in una percentuale del 50%. L’uomo, un 52enne palermitano, marito della titolare e gravato da diversi precedenti penali, si è assunto la responsabilità della manomissione del contatore e, per questo, è stato denunciato per il furto di energia elettrica.
Nella foto il contatore Enel con il magnete che ne alterava i consumi.