Il liquido maleodorante fuoriesce dalle perdite delle vasche dei mezzi di raccolta, generando chiazze scure, puzzolenti, che persistono anche dopo una pioggia intensa. Accade spesso che le grandi macchie vengono “allungate” dalle ruote dei mezzi, impregnate dal fluido. Allo sversamento sono legate anche conseguenze sanitarie che dovrebbero essere attenzionate dagli organi di vigilanza preposti presenti sul territorio al fine di verificare ed arginare inconvenienti di natura igienico ambientale.

Pubblicato in Madonie

Ieri sera, dopo l'incontro tenutosi presso i locali del Circolo Fenapi Himera, cui hanno preso parte numerosi rappresentanti di gruppi politici e movimenti civici, è stato Costituito il Comitato Cittadino per la Salute Pubblica.
Con un comunicato, il neo comitato spiega le ragioni che hanno portato alla sua nascita e cosa si propone.

"A fronte delle dubbie prese di posizione assunte dall’Amministrazione Comunale, si è ritenuto che, le preoccupanti notizie giunte dalla Guardia Costiera e dall’Arpa circa lo sversamento di liquami altamente inquinanti in mare ad opera della Profineco srl e l’imminente entrata in funzione di un altro impianto che comincerà a smaltire percolato nell’area industriale di Termini Imerese a partire dai prossimi mesi, meritassero un approfondimento e una presa d’atto comune nell’interesse della collettività.

Pubblicato in Termini Imerese

Come è stato sottolineato da tanti Termini Imerese è divenuta la pattumiera di Palermo. Per gentile concessione del governo regionale, la città è divenuta "beneficiaria" del percolato prodotto dalla discarica di Bellolampo a Palermo. Il terribile liquido prodotto dai rifiuti, infatti, è stato destinato a due aziende del nostro agglomerato industriale per essere smaltito. Tutto ciò all'insaputa o con l'assenso tacito dell'Amministrazione comunale cittadina.

Pubblicato in Termini Imerese