Comprensorio

Considerato che il requisito era quello di avere una popolazioni al di sopra di 30mila abitanti, non c’è nessun paese del Comprensorio Termini Imerese, Cefalù, Madonie, tra le tredici città siciliane che avranno a disposizione oltre cinque milioni di euro per costruire nuovi e moderni parcheggi.
Poste Italiane, per gestire l’aumento del flusso di clientela degli Uffici Postali della provincia di Palermo previsti durante il periodo estivo, ha deciso di potenziare il servizio a sportello delle sedi di Gratteri, Lascari, Montemaggiore Belsito, Pollina, Roccapalumba e Sclafani Bagni.
Negli anni Sessanta del Cinquecento la Sicilia fu funestata da ripetuti eventi siccitosi, con forti raffiche di vento, portatrici di ondate di caldo, legate allo scirocco, alcuni dei quali colpirono pesantemente anche il Termitano e le Madonie,
Visite guidate, musica, conversazioni, proiezioni, letture, mostre, presentazioni di libri, solidarietà. 50 iniziative estive per conoscere e valorizzare il territorio: sono “Le Notti di BCsicilia” targate 2019.
Anas, Gruppo FS Italiane, ha pubblicato venerdì scorso in Gazzetta Ufficiale il bando di gara per la manutenzione triennale del verde lungo le strade statali della Sicilia occidentale, per un investimento complessivo pari a 12 milioni e 300 mila euro.
Nel fine settimana appena trascorso si è svolta, nell’ambito dell’ operazione “Mare Sicuro”, un’intensificazione dei controlli, coordinati dal Reparto Operativo della Direzione Marittima della Sicilia Occidentale e Capitaneria di Porto di Palermo,
Dopo 5 anni, il circuito di Villarosa in provincia di Enna è tornata sede della sesta prova della serie regionale con 72 piloti al via.
Anche quest'anno l'appuntamento è sabato 4 e domenica 5 maggio, dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 21,00, a Cefalù, in via Matteotti (Villa Comunale) e in via Roma, 92 (Istituto Artigianelli) per difendere chi lavora la terra grazie al pacco di riso.
Via libera al servizio di raccolta rifiuti in 5 Comuni del Comprensorio. La terza sezione del Tar ha respinto il ricorso di una ditta che contestava l’esito della gara, che prevedeva tra l’altro lo spazzamento, la raccolta, il trasporto dei rifiuti e attività di logistica.
Dopo cinque anni di stallo, il riavvio dei lavori per raddoppiare i binari dei treni fra Castelbuono e Cefalù Ogliastrillo è realtà.