Ciminna, i ragazzi dell’Erasmus in visita alla mostra di BCsicilia sul Film “Il Gattopardo”

0
516

Il progetto Erasmus + Inclusione e diversità “Who’s taken my cheese?” è nato dall’esigenza delle scuole di quattro paesi, Italia, Ungheria, Polonia, Slovacchia, di sviluppare un itinerario per una comunicazione più efficace e di affrontare in maniera innovativa i temi riguardanti Salute, Educazione, Istruzione, Ecologia, Sport, Intrattenimento, Divertimento. Il partenariato ha fatto tappa dal 15 al 19 aprile all’Istituto Comprensivo “Don G. Rizzo” di Ciminna ed ha visto coinvolti la dirigente scolastica prof.ssa Giovanna Lascari e la coordinatrice del progetto prof.ssa Francesca Pollaccia, con la collaborazione dei docenti prof. Ignazio Fucarino, prof. Rosario Alesi, prof. Giovanni Sapore, prof.ssa Giuseppa Cascio, prof.ssa Francesca Orlando, ins. Pierina Sapienza, in sinergia con la DSGA, dott.ssa Adelia Rubino, segretaria, i docenti di strumenti musicali prof.ssa Gaia Quirini, prof.ssa Lia Simone, prof.ssa Roberta Trentuno, ins. Rosa Maria Realmuto e prof. Carmelo Sciacchitano.

Durante il soggiorno nel piccolo centro le scuole dei quattro paesi hanno sviluppato il programma di cooperazione di squadra, l’organizzazione e il lavoro di gruppo, e visitato la mostra realizzata da BCsicilia sul film “Il Gattopardo”, del regista Luchino Visconti, ispirato al celebre romanzo di Giuseppe Tomasi Lampedusa.

Gli alunni sono stati accompagnati dai docenti Francesca Pollaccia e Giovanni Sapore per conoscere la più grande mostra fotografica sul tema, ospitata nei locali dell’ex pretura che racconta i ciak, i personaggi e i fuoriscena di uno dei più grandi capolavori della filmografia internazionale.
A guidare i giovani studenti è stato il Presidente della sede locale di BCsicilia Giuseppe Cusmano, che ha spiegato con accuratezza l’eccezionale galleria di immagini realizzati durante la lavorazione del film, le “scene tagliate” e la partecipazione “corale” dei cittadini di Ciminna alla realizzazione della famosa pellicola.
La particolarità della mostra ha suscitato nei ragazzi grande curiosità ed interesse, apprezzamento che si è trasformato in tantissime domande e interrogativi a cui il Presidente Cusmano ha saputo fornire adeguate ed esaurienti risposte.