Malore per N’Dicka, il calciatore è ricoverato ma non è in pericolo di vita, sospesa Roma – Udinese

0
554
Foto: ANSA/SKY

Paura alla “Dacia Arena” di Udine.

Match, quello tra Roma e Udinese che fino al minuto 68 ha fatto divertire soprattutto i tifosi neutrali, visti i punti importanti che c’erano in ballo per entrambe le squadre. L’Udinese per uscire quasi permanentemente dalla zona salvezza, vista la sconfitta dell’Empoli contro il Lecce in casa dei salentini, Roma che invece in caso di vittoria si sarebbe avvicinata ulteriormente al Bologna ad un punto dal quarto posto.

Bianconeri che nel primo tempo passano in vantaggio con gol di Roberto Pereyra al minuto 23, errore imperdonabile del giovane difensore della Roma, Huijsen. Giallorossi che però trovano la parità nella ripresa con Lukaku, ottimo il cross dalla destra di Cristante che trova la testa del centravanti belga.

Tutto cambia al minuto 68 quando il difensore della Roma, Evan Ndicka, si accascia a terra per un dolore al petto. Immediato l’intervento dello staff medico che lo ha subito soccorso e portato fuori in barella tra gli applausi di speranza dello stadio, il calciatore adesso è fuori pericolo e in attesa di un referto ufficiale. La partita è stata quindi sospesa, decisione presa dall’arbitro Luca Pairetto dopo un confronto con i due allenatori Cioffi e De Rossi. L’ex capitano giallorosso, ha consultato lo staff insieme alla delegazione prima di confrontarsi con gli avversari, che hanno dato piena disponibilità.

Partita che verrà ripresa sul risultato di 1-1 ripartendo dal minuto 72. Il regolamento infatti, prevede che la gara venga giocata entro le 24 ore successive ma la Roma è impegnata giovedì prossimo nel ritorno dei quarti di “Europa League” contro il Milan e così la parte finale della gara con l’Udinese verrà rinviata a data da destinarsi.

Francesco Peri