Consegnati i lavori per la sistemazione delle frane lungo la strada provinciale Corleone-San Cipirello

0
399

Nuove prospettive per la viabilità corleonese. Consegnati i lavori che riguardano la sistemazione delle frane lungo la strada provinciale 4 Corleone-San Cipirello per un costo complessivo di 8 milioni 670 mila euro.
I lavori sono suddivisi in tre lotti:
• il lotto 1, dell’importo complessivo di 5 milioni 300 mila euro prevede interventi strutturali alle chilometriche: km 8+700; km 9+000 e km 9+300;
• il lotto 2, dell’importo complessivo di 1 milione 370 mila euro prevede interventi strutturali alle chilometriche: km 9+000; km 9+300 e km 9+800;
• il lotto 3, dell’importo complessivo di 2 milioni di euro prevede interventi strutturali al km 18+400 ed al km 19+000.
I lavori che, prevedono la sistemazione definitiva del piano viabile, avranno una durata di circa diciotto mesi con la realizzazione di muri di sostegno in cemento armato, di altezza variabile tra i tre  e i quattro metri, fondati su pali di grande diametro aventi profondità tra i sedici e i venti metri di profondità. Sarà prevista la realizzazione di gabbionate e di trincee drenanti a monte della strada.
Inoltre, a breve saranno appaltati i lavori che riguarderanno la sistemazione del piano viabile dal km 10+000 al km 14+000, con un importo complessivo di due milioni 500 mila euro. Con la recente convenzione stipulata tra la Città Metropolitana e la Regione – assessorato Infrastrutture e la Mobilità, si provvederà alla redazione del progetto riguardante la definitiva sistemazione dell’intero asse viario della S.P. 4 Corleone-San Cipirello che della S.P. 2 San Cipirello-Partinico. All’incontro di lunedì si è parlato della viabilità di interconnessione dall’ area del corleonese alla Palermo/Sciacca, all’ ospedale di Partinico, all’ aeroporto Falcone e Borsellino, alla Palermo/Trapani. Particolare attenzione è stata posta alla necessità di migliorare la viabilità di accesso alla contrada Frattina in territorio di Corleone, dove sorgerà l’impianto per il trattamento dei rifiuti finanziato con 30 milioni euro dal Ministero dell’ Ambiente, che dovrà essere completato entro il mese di dicembre del 2026. L’ ing Dorotea Martino, dirigente del Dipartimento Viabilità della città metropolitana di Palermo e il Dr Nicola Vernuccio, direttore generale, hanno illustrato le iniziative e i progetti della città metropolitana per dare concrete risposte alle esigenze dei territori delle aree interne, impegnandosi ad inserire nel piano triennale delle opere pubbliche gli interventi di più ampio respiro, non trascurando di eseguire anche le opere di minore impatto, ma tuttavia essenziali per garantire percorribilità e sicurezza. Al dibattito sono intervenuti i sindaci di Campofiorito Giuseppe Oddo, di Bisacquino Tommaso Di Giorgio, di Prizzi Antonella Comparetto, di San Giuseppe Iato Giuseppe Siviglia, di San Cipirrello Vito Cannella, di Chiusa Sclafani Francesco Di Giorgio, di Palazzo Adriano Nicola Grana’. Al termine Nicolò Nicolosi sindaco di Corleone ha manifestato compiacimento per i risultati raggiunti, ribadendo che i sindaci continueranno a vigilare perché in tempi ravvicinati possano realmente trovare soluzioni le tante criticità esistenti, attraverso l’ ammodernamento delle strade del comprensorio, con particolare riferimento alla SP4, alla Sp45/27, alla Sp34, alla Sp12 e alla Sp44