Dal 21 al 28 gennaio a Siracusa il Congresso mondiale delle Guide turistiche

0
404

Si svolgerà dal 21 al 28 gennaio l’edizione 2024 del Congresso Mondiale delle Guide Turistiche. La città ospitante sarà Siracusa, una delle destinazioni turistiche più note e senza dubbio fra quelle interessate dal maggiore incremento di flussi di visitatori del mondo intero, che ha sbaragliato la concorrenza di competitors come Istanbul.

I professionisti dell’accoglienza e della divulgazione culturale si incontreranno per confrontarsi e cercare di dare risposte ma anche di determinare una comune linea d’azione di fronte alle problematiche vecchie e nuove che il ruolo delle guide pone alla luce delle esigenze del mercato nelle attuali congiunture politiche, economiche e non ultimo ecologiche. Un tema, quello della salvaguardia dell’ambiente e dei fragili ecosistemi, da sempre caro alle guide che con esso intendono tutelare il futuro non solo della professione e della possibilità di spostarsi in contesti sicuri e caratterizzati da fenomeni sufficientemente prevedibili, ma anche della stessa generazione che si appresta ad abitare il pianeta nel breve e medio termine.

Certamente la delegazione italiana avrà di che discutere e dedicherà una parte del tempo al confronto sulla recentissima Legge 190 approvata lo scorso 23 dicembre 2023. Da tempo attesa la Legge 190 regola e di fatto rinnova piuttosto profondamente il quadro normativo inerente la professione di guida turistica di fatto suscitando diverse perplessità sia per quanto concerne le modalità di accesso alla professione, sia per quanto concerne la salvaguardia della professionalità nonché taluni adempimenti introdotti dalla nuova legge.

Sono attese per l’evento parecchie centinaia di guide provenienti da ogni parte del mondo. A corredo dei lavori congressuali, che si terranno all’interno del teatro comunale, si svolgerà un ricco ventaglio di attività, sia mondane sia di scoperta e di approfondimento culturale. Sarà un’occasione per mostrare le ricchezze architettoniche e paesaggistiche ma anche i valori e sapori tradizionali ad un pubblico che forse più di ogni altro può rappresentare un volano per l’incremento turistico in termini di presenze e dunque un eccezionale opportunità di crescita economica per la Sicilia tutta.

L’organizzazione del congresso è affidata all’agenzia Symposia, con sede a Roma, che coordinerà le risorse locali, guide ed attività ricettive siracusane in primis, attivate per quello che si preannuncia uno degli eventi turistici più importanti dell’anno appena iniziato.

Barbara De Gaetani