Geraci Siculo, a “Historiae Populi” premiato Eppur si muovono!, libro dello scrittore gangitano Roberto Franco

0
1421

Ancora un nuovo successo, dopo il secondo posto al Concorso “Poesia, Prosa, e Arti Figurative 2020” e il conferimento del Diploma d’Onore dall’Accademia Internazionale Il Convivio, per il saggio Eppur si muovono! Storie di uomini e scienziati che hanno reso grande la Geologia del professore e scrittore gangitano Roberto Franco (nella foto).

Domenica 8 ottobre 2023, nella splendida cornice della sala conferenze del Donna Vì Hotel, a Geraci Siculo, all’interno del 32° Eventus Geraci Praesepium Meeting, il libro è stato proclamato “miglior saggio scientifico-letterario di rilievo internazionale nella 20a edizione del Premio Internazionale “Historiae Populi”.

La Commissione, presieduta dal Presidente, prof. Vincenzo Piccione, ha premiato il libro «per aver saputo tracciare sapientemente un iter di gran fascino storico-letterario, ove con maestria riesce a sbozzare mirabilmente un nobile stuolo di studiosi e uomini di scienza del sec. XVI, impreziosito in modo superlativo da mirati riferimenti alla scienza geologica, resa grande da questi illustri personaggi».

Edito da Bonanno Editore, uno dei marchi più prestigiosi dell’editoria italiana che diffonde, in edizioni particolarmente curate, opere di narrativa, poesia e saggistica, avvalendosi della collaborazione di prestigiosi interlocutori editoriali e scientifici, tratta di uno stupefacente quanto insolito viaggio, lungo cinquecento anni, in compagnia d’illustri personaggi, alcuni dei quali insospettabili studiosi delle Scienze della Terra che con le loro intuizioni hanno segnato indelebilmente le epoche e reso grande la geologia.

Dieci uomini straordinari con dei tratti in comune: una entusiastica curiosità, l’abitudine ad osservare, la perfetta consapevolezza di non possedere a priori la verità. Un’ode al dubbio la cui centralità mira a confutare le ipotesi di partenza per tracciare il sentiero alla sperimentazione, all’analisi, alla verifica e all’incanto del metodo scientifico che, pur in presenza di generale consenso, si spinge sempre un po’ più in là in attesa di quell’intendimento profondo dato dall’apparire, spesso improvviso, di un nuovo elemento, di una nuova teoria, di una nuova idea.

Roberto Franco si riconferma, dunque, apprezzato divulgatore scientifico, il suo talento delizia ancora una volta il lettore con un libro insolito dallo stile fluido e avvincente, rivolto non solo a un pubblico di specialisti ma anche a coloro i quali abbiano acquisito la concreta intuizione di come la geologia sia una magnifica attività culturale, essa riguarda la nostra origine e il nostro futuro, è ricerca appassionante di verità, è la nostra storia, una storia talmente avvincente che vale la pena e di essere raccontata e di essere felicemente indagata.

Condotto magistralmente per mano, infatti, lentamente e con insospettabile leggerezza, il lettore si avvia verso una singolare rivelazione di quel mondo naturale che stupisce e commuove anche, un’immersione in un mondo sconosciuto ai più, permeato dalla malia della conoscenza che si alza dalle pagine e piano, diviene sorprendente meraviglia.