Al via le iscrizioni per il 1° Slalom Città di Montemaggiore Belsito

0
919

Comincia a prendere forma e consistenza una tra le sfide automobilistiche più attese di questo scorcio iniziale di stagione agonistica 2023. Il 1° Slalom Città di Montemaggiore Belsito ha già messo in moto la complessa macchina organizzativa, in vista della sua edizione del debutto, in programma sabato 29 e domenica 30 aprile prossimi. L’evento, promosso sul territorio dalla “poliedrica” Misilmeri Racing presieduta da Giuseppe Bonanno, porterà alla ribalta regionale e nazionale il piccolo paese montano nel quale gli appassionati non stanno lesinando sforzi e passione per riportare i motori nelle proprie contrade (Montemaggiore, sul finire degli anni Ottanta del secolo scorso, ospitò un tratto di prova speciale della Targa Florio rally).

Collaudato ed approvato dalla Commissione di sicurezza AciSport nei giorni scorsi il severo tracciato da 2,800 km (si snoda lungo la strada provinciale n. 7, che conduce al paese di Alia), lo Slalom Città di Montemaggiore Belsito è pronto adesso a transitare alla fase operativa. Ad affiancare la Misilmeri Racing nella logistica saranno il Comune di Montemaggiore Belsito, rappresentato dal sindaco, Antonino Mesi (particolarmente coinvolto e partecipe all’evento di casa) ed un Comitato di promotori locali, fedelissimi ai motori ed al tempo stesso amici di Pino Guccione. All’indimenticato assessore comunale, scomparso nel giugno 2022, sarà infatti dedicato, in occasione dello slalom, un Memorial con il suo nome.

Il Città di Montemaggiore Belsito prima edizione “bagnerà” altresì il debutto del neonato Challenge degli Emiri, una sorta di minicampionato regionale dedicato agli slalom, volto a promuovere ulteriormente sul territorio la disciplina e ad individuare magari nuovi nomi da lanciare nel motorismo regionale e nazionale. Lo Challenge degli Emiri, integralmente organizzato dalla Misilmeri Racing, si articolerà su ben cinque appuntamenti dediti ai motori. I primi punti utili saranno distribuiti a fine aprile, in occasione del Città di Montemaggiore Belsito, per poi proseguire con un graditissimo rientro, confermato in queste ore, il 10° Autoslalom Città di San Piero Patti (il 2 luglio, sui monti Nebrodi messinesi, con validità per il Campionato siciliano Slalom voluto pure quest’anno dalla Delegazione regionale Sicilia AciSport), con il 1° Autoslalom Città di Librizzi (il 23 luglio, ancora sui monti Nebrodi), con il confermatissimo 2° Autoslalom Città di Ucria (previsto il 10 settembre sempre sui verdi Nebrodi, con validità per la Coppa AciSport 5a zona e per il Regionale) e con il “veterano” 28° Autoslalom Città di Misilmeri (in calendario per l’otto ottobre nella cittadina palermitana, assegnerà punteggio ancora per la Coppa AciSport 5a zona e per il Campionato siciliano).

È inoltre di queste ore la notizia che al 10° Autoslalom Città di San Piero Patti (che vede coinvolta al completo la locale Amministrazione comunale coordinata dal sindaco, Cinzia Marchello) è stata abbinata la prestigiosa valenza per il Trofeo Nazionale Bicilindriche Slalom di AciSport, una sorta di Campionato italiano dedicato alle ‘pepate’ di Casa Fiat che comprende in totale sette prove cronometrate di velocità tra i birilli dislocate nel sud Italia, tra Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia. Particolarmente “performante” il percorso nebroideo, di 4 km, che verrà reso noto più avanti.

Tornando al 1° Slalom Città di Montemaggiore Belsito, la Misilmeri Racing ha introdotto una speciale iniziativa, volta ad avvicinare ulteriormente i concorrenti alla gara (le iscrizioni, già aperte, si chiuderanno a mezzogiorno di mercoledì 26 aprile), denominata “Primavera madonita”. Ai piloti che decideranno di confermare la propria adesione allo slalom e, contemporaneamente, alla 107a Targa Florio valida per il Campionato Italiano Assoluto Rally, in programma dal 4 al 6 maggio, sarà riservato il pagamento di 60 euro quale tassa d’iscrizione, in luogo dell’abituale cifra intera di 110 euro.

Come detto, la competizione entrerà nel vivo sabato 29 aprile, con le operazioni preliminari per i concorrenti, in programma al Centro accrediti allestito dalle 15.00 alle 19.00 nei locali comunali di piazza Roma, nel “salotto buono” di Montemaggiore Belsito e per le vetture, nella stessa centralissima piazza Roma, in questo caso dalle 15.15 alle 19.30. Il semaforo verde per la gara si accenderà invece l’indomani, domenica 30 aprile, con l’attesa ricognizione del tracciato utile ai piloti per prendere confidenza con l’inedito nastro d’asfalto e per predisporre gli assetti più congeniali sulle rispettive auto da gara, cui seguiranno le previste tre manche cronometrate, che determineranno le classifiche finali.

Il percorso di gara, della lunghezza pari a 2,800 km, è articolato lungo una sezione della strada provinciale n.7 “Montemaggiore Belsito-Alia”, dal km 10+000 al km 12+800. Lo start è ubicato nella parte finale della via Maria degli Angeli, pressoché alla periferia del paese, nei pressi dell’intersezione con la via Lucio Drago, arteria dove sarà posizionato il paddock. Saranno inoltre 12 le postazioni di rallentamento con birilli, mentre il parco chiuso è stato individuato 200 metri dopo la linea d’arrivo.

La chiusura al transito veicolare dell’arteria di gara scatterà alle 7.30, la ricognizione verrà ancora autorizzata dal direttore di gara, l’esperto cremonese Guido Omodei, per le 9.00 in punto. Seguiranno, come detto, le tre salite a cronometro. La premiazione di tutti i protagonisti è infine in programma ad apertura del parco chiuso, nuovamente in piazza Roma, “cuore” di Montemaggiore Belsito.

Nella foto Nicolò Incammisa protagonista annunciato a Montemaggiore by Flavio Lipani.