Sciara, cittadinanza onoraria a Don Claudio Antonio Grasso: “continuo ad essere uno di voi da Fratello e compaesano a tutti gli effetti”

0
827
Al termine del suo apostolato a Sciara dopo 5 anni, è stata conferita la cittadinanza onoraria a Don Claudio Antonio Grasso.
Tante le iniziative portate avanti da Don Cladio nei suoi cinque anni, dall’aiuto ai poveri, il supporto alle famiglie, ai giovani fino alla richiesta di far erigere l’Immacolata a “Compatrona di Sciara”, accolta dal Vescovo di Palermo Mons. Corrado Lorefice che per l’occasione aveva presenziato durante la funzione. Un’amore nato fin da subito quello tra Padre Claudio e la comunità sciarese che ha sentito sempre vicina in diverse situazioni, dai momenti belli e di gioia fino al lockdown che lo ha visto in prima linea grazie anche all’utilizzo delle piattaforme web che gli hanno permesso di arrivare nelle case degli sciaresi. Un legame importante è stato e continua ad essere quello con la “Società Sciaresi d’America” e tutta la comunità dei fedeli ivi residenti che ha avuto l’occasione di incontrare nel 2019 con una visita ufficiale a New York. Il consiglio comunale riunitosi oggi pomeriggio ha dunque proposto ed approvato tale atto che certifica adesso la cittadinanza onoraria al giovane sacerdote il quale sul suo account Facebook ha così scritto e ringraziato: Grazie Grazie Grazie Sciara continuo ad essere uno di voi da Fratello e compaesano a tutti gli effetti ora lo posso dire sono Sciarioto”. “A seguito di una proposta fatta pervenire alla mia attenzione – fa sapere ad Esperonews il sindaco Roberto Baragona – e al presidente del consiglio, 422 fedeli della nostra parrocchia Sant’Anna hanno  chiesto di attribuire la cittadinanza onoraria a don Claudio Antonio Grasso che è stato parroco a Sciara fino al 20 novembre scorso. La proposta è stata portata all’ordine del giorno di questo consiglio comunale odierno (a cui spetta la competenza di deliberare in merito) dove all’unanimità padre Claudio è stato dichiarato cittadino onorario di Sciara per il suo impegno attivo nella nostra comunità anche in un contesto particolarmente difficile trascorso durante il lockdown, per l’impegno verso i ragazzi, per i tanti pellegrinaggi religiosi ma anche momenti di aggregazione sociale organizzati.  In particolare uno di questi pellegrinaggi siamo stati insieme, in rappresentanza della comunità di Sciara, in udienza da Papa Francesco, ottenendo la benedizione della nostra Madonnina raffigurante Maria SS Immacolata, dove personalmente ho provato una immensa emozione”. Attualmente Don Claudio è stato nominato parroco nella Parrocchia Maria Santissima Annunziata di Caccamo.
Giovanni Azzara