Campofelice di Roccella, il consigliere di opposizione Elena Martoro abbandona il gruppo: è mutato il progetto politico

0
937

Il consigliere di opposizione Elena Martoro, del gruppo “Uniti per l’Avvenire”, ha fatto pervenire al consiglio comunale e alla giunta di Campofelice di Roccella, la dichiarazione di indipendenza staccandosi di fatto dal gruppo di appartenenza.
Era assente causa Covid, ma pur non potendo partecipare alla seduta ha ritenuto necessario produrre la nota “per salvaguardare la mia figura politica – ha dichiarato la consigliera Martoro – e, soprattutto, per fare chiarezza e bloccare così le tante surreali versioni circolate, mossa da eccessivo senso del dovere e dalla mia nota passione politica”.
E continua: “La mia decisione è frutto di un lungo periodo di riflessione, dettata dalla consapevolezza che per il futuro il progetto del mio, ormai ex, gruppo politico non sarà più quello inizialmente abbracciato e condiviso, perché nuove logiche e nuove dinamiche ne hanno già cambiato alcune caratteristiche fondamentali tali da non farmelo più sentire come “il progetto di Uniti per l’Avvenire” nel quale ho tanto creduto e nel quale ho speso energie e fatica. E proprio per questo vorrei precisare che non rinnego nulla dell’attività politica e amministrativa svolta, ma poiché sono le idee e i progetti ad animarmi, non mi entusiasma più il mutato futuro progetto politico di questo Gruppo”.
Pur precisando di non voler aggiungere altro in merito, “mossa ancora da un sentimento di protezione e di stima nei confronti dei consiglieri del gruppo Giuseppe Di Maggio, Giuseppina Ingrao e Antonella Di Maggio”, ha ribadito che “ci sarà sicuramente tempo per meglio spiegare”.
“Devo ammettere – continua Martoro – che ero stata tentata dalle dimissioni, ma poi ho capito che ciò non sarebbe stato onesto nei confronti della mia Comunità, tanto è sacro per me il mandato elettorale. Nel momento in cui ho deciso di fare politica ho fatto un patto con la Comunità, un patto governato dalle forze dell’etica e del buon senso, avendo come unico obiettivo quello di servire il mio Paese. Ho rifiutato tante volte le varie cariche offertemi pur di mantenere fede ai miei sani ideali, non in ultimo ora che lascio un posto sicuro per un futuro politico che non so cosa possa riservarmi. Desidero con tutta me stessa – aggiunge la consigliera dichiaratasi indipendente –contribuire a un cambiamento della “mia” Campofelice, consapevole che dovrò sacrificare molto della mia vita personale e professionale, ma spero di riuscire nel mio intento. Credo fortemente nel raggiungimento di questo obiettivo che ad alcuni potrà sembrare un sogno, ma che con l’aiuto di molti potrà divenire realtà: tutto questo per fondare una Politica nuova che possa ricostruire la pace a Campofelice! In questi ultimi anni, infatti, la politica è stata governata dal rancore che ha diviso il tessuto sociale, acuendo maggiormente quelli che sono i problemi del nostro Comune; anche per questo bisognerebbe pensare a una politica inclusiva capace di legare le intelligenze dei singoli, tanto presenti in questo Paese, e non le coalizioni precostituite che potrebbero diventare meri centri di interesse. Così facendo un unico Movimento/Lista potrebbe fare fronte ai bisogni della nostra Comunità provando ad amministrare insieme. Desidero lanciare una nuova visione e una nuova versione di politica per Campofelice, ma se non dovessi riuscire in questo intento dimostrerò in ogni caso di essere ancora quella ragazza idealista che anni fa decise di impegnarsi per lasciare un segno di cambiamento attraverso l’esempio tangibile. Al contrario – conclude Martoro – avremo realizzato il cambiamento per la nostra Campofelice”.