Agcom multa i big della telefonia per le bollette a 28 giorni

0
151

L’Agcom, l’Autorità per le comunicazioni, ha deciso di intervenire.

E lo ha fatto applicando una multa salata (1,16 milioni di euro a testa) agli operatori telefonici TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb, che avevano deciso di inviare agli utenti le bollette telefoniche per il fisso ogni 28 giorni, cioè ogni quattro settimane, anziché ogni mese, per incassare così una mensilità in più l’anno. Il garante non ha contestato l’aumento dei prezzi in sé, ma l’assenza di trasparenza verso i clienti, perché non basta comunicare alle persone che
qualcosa è cambiato nelle modalità di pagamento, ma raggiungere l’efficacia della comunicazione. Proprio per questo il consumatore deve essere informato in modo puntuale dalle imprese, altrimenti siamo al limite dell’inganno.