A Londra torna a casa la bimba affidata a famiglia musulmana

1
112

Dietrofront.

Le autorità a tutela dei minori di Londra hanno riportato ai suoi familiari la bimba affidata ad una famiglia musulmana. La minore, che ha cinque anni, è di madrelingua inglese e di famiglia cristiana, è stata accompagnata a casa della nonna su decisione di un giudice che ha ritenuto che questa decisione fosse “nel migliore interesse della bambina”. Finisce così la strana vicenda della piccola che era stata affidata ad una famiglia di musulmani osservanti, che le imponevano di imparare l’arabo e le vietavano di usare simboli cristiani, come la catenina con il crocefisso che la bimba aveva al collo.

1 COMMENT

  1. Giustizia è stata fatta: i servizi sociali vanno “attenzionati”; la loro vigilanza non implica limitazioni familiari e l’affidamento di un minore deve tutelarne l’identità.

    maria rosaria sinatra

Comments are closed.