In due si impossessano dei guadagni di un'autoscuola di Campofelice. Condannati

Giovedì, 19 Maggio 2016 09:36 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(29 Voti)
Appropriazione indebita. Con questa accusa i contitolari di un'autoscuola di Campofelice di Roccella sono finiti sotto processo.
Il fatto è accaduto nel 2011, quando a causa di contrasti tra i soci di un'autoscuola due di essi, Vincenzo Bonafede, 57 anni, di Collesano, e Giovanna Dionisi, 55 anni, di Campofelice, si sarebbero impossessati di parte dei guadagni dell'impresa, per un importo complessivo di oltre mille euro, sottraendoli così anche all'altro socio a cui sarebbero di diritto spettati in parte. Quest'ultimo, sentendosi danneggiato, ha così presentato denuncia contro gli altri due per appropriazione indebita. Al processo davanti al giudice monocratico di Termini Imerese, Bonafede e Dionisi sono stati riconosciuti colpevoli e condannati alla pena di due mesi di reclusione ed euro 200 di multa, oltre al pagamento delle spese processuali, al risarcimento dei danni ed al rimborso delle spese legali all'altro socio, costituitosi parte civile al processo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.