Vallelunga ancora contro Burrafato. Presenta denuncia ai carabinieri

Mercoledì, 09 Luglio 2014 07:45 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il presidente di Rinnovamento dell'Italia ed ex candidato a sindaco di Termini Imerese ha annunciato di aver presentato denuncia ai carabinieri per la situazione provocata dalla rottura del pennello a mare del sistema di depurazione ella cittadina imerese.

 

"Avevo allertato i cittadini tramite FB sui rischi, preoccupata del fatto che nessuno dal Comune avesse vietato di fare il bagno in mare in attesa dei risultati delle analisi delle acque o quantomeno preoccupata che nessuno avvertisse la popolazione con un cartello pubblico chiedendo
di fare massima attenzione in quanto a causa della rottura si prevedevano acque poco sicure con eventuali rischi connessi…".
Sia Moscato che il candidato Sunseri avevano avanzato alcune perplessità riguardo la gestione del problema depuratore da parte dell'amministrazione.
La popolazione è stata lasciata "allo sbando su una questione tanto grave - scrive Vallelunga - come lo stato di tossicità cui possono entrare a contatto i cittadini facendo il bagno e sulle eventuali conseguenze per la salute…".
Da qui la decisione di presentare ai Carabinieri una denuncia contro ignoti per accertare eventuali
responsabilità anche penali e chiedere che venga "provvisoriamente sospesa la balneazione nei pressi del “Pennello a Mare”, quantomeno fino a soluzione certa e positiva del problema, e che venga avvertita la popolazione tutta di eventuali rischi cui potrebbe andare incontro bagnandosi".

1 commento

  • Link al commento toto Domenica, 13 Luglio 2014 13:58 inviato da toto

    Di questo problema al sindaco non interessa come del resto della città.Lo ha sempre fatto, quindi il problema è lui,come levarcelo da i co.....ni?speriamo in una soluzione imminente x il bene della città...

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.