1° edizione de “A Carnilivarata”

Lunedì, 24 Febbraio 2014 15:40 Scritto da  Pubblicato in Petralia Soprana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il carnevale è alle porte e a Petralia Soprana si lavora alla prima edizione de “A Carnilivarata”. La manifestazione si svolgerà il martedì 4 marzo nella frazione Pianello. L’idea arriva dal Circolo Culturale Pianellese che da qualche anno partecipa alla sfilata di Castellana Sicula con un proprio carro allegorico. La proposta è stata sposata dall’amministrazione comunale che si è resa disponibile a collaborare all’iniziativa che coinvolge altre associazioni del territorio di Petralia Soprana che stanno realizzando i carri. “La scelta di realizzare una sfilata di carnevale a Petralia Soprana – afferma il presidente del circolo Gandolfo Macaluso – nasce dalla voglia di far vivere a grandi e piccini una giornata all’insegna dell’unione e del divertimento sfruttando la fantastica atmosfera che crea il carnevale”.

Vari i carri che si stanno completando con il coordinamento del consigliere comunale Massimo Pinzino che è diventato ormai un esperto nel campo. Al lavoro naturalmente il Circolo di Pianello dove si stanno definendo due carri ai quali si aggiungerà quello che stanno realizzando un gruppo di giovani della Pro Loco e quello che sta ultimando l’Associazione “Raffo Sport Club” e “SottoSale” di Raffo con la collaborazione dell’artista Enzo Rinaldi. Alla sfilata parteciperanno anche l’Istituto Comprensivo di Petralia Soprana, ACR della Parrocchia SS. Trinità, la scuola materna “Ettore Pottino” delle suore di Petralia Soprana, tanti gruppi spontanei e le scuole di ballo “Magic Dance” e “Bailamos” di Marzia Federico. “Ritengo questa prima edizione del Carnevale, che in maniera spontanea ha coinvolto i giovani di tutto il territorio comunale, una iniziativa di grande valore sociale perché oltre ha unire il territorio unisce tutti a prescindere dell’età anagrafica. Ringrazio – afferma l’assessore alla cultura Rosario Lodico - quanti si stanno adoperando per la buona riuscita della manifestazione e mi auguro che si osservi il territorio comunale non più con occhio miope ma nel suo complesso, dove ogni realtà si caratterizza per una peculiarità. Invito tutti a mettere in atto azioni concrete per dimostrare fattivamente se si vuole bene il proprio paese e non guardare solamente il vicino e magari criticarlo”.  

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.