ESPERO IN EDICOLA. Il tempo quando la zanzara uccideva

0
292

Il Centro Antimalarico di Lascari è stato un tempo luogo di riferimento per la lotta alla malaria. Oggi è uno spazio culturale. Gli alunni delle classi quarta e quinta dell’Istituto Comprensivo hanno raccontato la sua storia attraverso la poesia, il disegno e la fotografia. Un progetto didattico finalizzato alla conoscenza di una pagina del passato 


di Miriam Cerami

I n occasione del 76° anno della nascita del Centro Antimalarico di Lascari (31 ottobre 1937), un tempo luogo di riferimento per l’intera provincia nella lotta alla malaria, gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Lascari, coordinati da Giuseppe Cancilla e coadiuvati dal Dirigente Scolastico Giuseppe Simplicio, dal Presidente Aldo Arri- go e dai membri dell’Istituzione “Spazi Socio-Culturali Ospedaletto”, hanno organizzato, su proposta del Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione “Spazi Socio- Culturali Ospedaletto”, una manifestazione di notevole interesse storico, che gli organizzatori intendono riproporre periodicamente, sul tema della malaria nei suoi molteplici aspetti: da quello scientifico, geografico, storico-antropologico a quello poetico-letterario. Il progetto didattico finalizzato alla conoscenza di una pagina di storia locale, è stato vissuto dagli alunni della Scuola Primaria “Madre Teresa di Calcutta” di Lascari in più momenti. Inizialmente, a scuola, hanno ascoltato e dialogato con l’autrice del libro “Addio Malaria il ‘900 tra storia e memoria. Il Centro Antimalarico di Lascari” e successivamente, seguiti dai loro insegnanti, hanno approfondito l’argomento, integrandolo con ricerche ed interviste fatte agli anziani del paese, per la messa in opera di componimenti letterari-poetici. Le fotografie e i disegni sono stati realizzati dai bambini direttamente nell’ex Centro Antimalarico durante una visita guidata.

L’ARTICOLO INTEGRALE SU ESPERO IN EDICOLA