Gestiva la propria attività di autolavaggio rubando l'energia elettrica dalla rete pubblica. Arrestato dai Carabinieri

Giovedì, 21 Novembre 2013 11:34 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Arrestato per furto aggravato dai carabinieri, Rosario Morreale, artigiano termitano di 48 anni durante un servizio di controllo per il contrasto dei furti di energia elettrica. Martedì mattina i militari dell'Arma della Compagnia di Termini Imerese si sono recati presso l'autolavaggio dell'uomo, in via Barratina, accompagnati dal personale Enel che ha scoperto un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica.

Pur se presente, il contatore dell'utente non era in funzione perchè la fornitura di energia elettrica risultava cessata dal dicembre 2011. L'allaccio abusivo è stato realizzato utilizzando quattro cavi elettrici che collegavano direttamente l'impianto elettrico dell'autolavaggio alla rete pubblica. La bolletta elettrica non veniva dunque pagata dall'uomo dalla fine del 2011 dall'avvenuta cessazione dell'erogazione da parte di ENEL.

Morreale, processato per direttissima nella giornata di ieri e rimesso in libertà, ha patteggiato una pena di 8 mesi di reclusione, pena sospesa, ed è stato condannato al pagamento di una multa di 300 euro oltre alla somma equivalente all'energia sottratta illecitamente in quasi 2 anni alla società ENEL.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.