L’esperienza dello “sguardo” e i ragazzi non vedenti. Incontro a Cefalù sabato 23 novembre

0
114

A conclusione dell’Anno della Fede sabato 23 novembre si celebrerà una giornata di riflessione e contemplazione del Cristo Pantocratore della Cattedrale di Cefalù (icona ufficiale dell’Anno della Fede), con il patrocinio del Comune di Cefalù, dell’Ufficio diocesano per la Liturgia e dell’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, sezione di Palermo. Persone non vedenti e ipovedenti parteciperanno a un incontro sulla cattedrale di Cefalù, sul mosaico ruggeriano del Pantocratore e sulla fruibilità e le barrire architettoniche nella cittadina normanna.

 

L’evento nasce dopo la manifestazione “Il tuo volto Signore io Cerco. Contemplando come i bambini il Volto del Pantokràtor di Cefalù”, che si è svolta in Agosto a Cefalù durante il quale è stato presentato il libro per ragazzi “Il sogno di Ruggiero” di Daniela Mendola e illustrazioni di Sergio Marino.

Al centro dell’incontro sarà dunque la particolare attenzione al linguaggio della semplicità proprio dei più piccoli e di coloro che fruiranno la bellezza della cattedrale con gli occhi del cuore che faranno da filo conduttore per una giornata di preghiera e di amicizia, di integrazione sociale e di inclusione in un momento di intimità religiosa.

L’unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti si batte da più di novant’anni per l’integrazione sociale dei non vedenti, per la loro istruzione, per il lavoro, per l’autonomia e per il superamento delle tante barriere che ostacolano la comprensione e la vicinanza sociale. In occasione dell’evento dalle ore 8,30 alle ore 17,00, presso la Villa comunale di Cefalù, sosterà un’Unità Mobile Oftalmica che effettuerà visite oculistiche gratuite.

Locandina_leggera.jpg