Un arresto e due denunce per detenzione di stupefacenti

0
244

Nel corso di una operazione di polizia mirata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio del Comune di Trabia, i carabinieri della Stazione cittadina e della Compagnia di Termini Imerese, in collaborazione con personale del Nucleo Cinofili di Palermo Villagrazia, hanno sorpreso e arrestato Mario Chiricò, trentacinquenne residente a Trabia, pregiudicato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, e hanno deferito in stato di libertà, vista la modica quantità di sostanza stupefacente rinvenuta, sempre lo stesso reato, un uomo L.C.S., 38 anni e O.V., donna di 35 anni, anch’essi di Trabia.

In particolare, sulla S.S. 113 all’altezza dell’uscita autostradale di Trabia, i militari, insospettiti dall’atteggiamento di due giovani intenti a dialogare tra loro nei pressi di due autovetture ferme sul ciglio della strada, procedevano al controllo degli stessi che da subito manifestavano un’inspiegabile stato di agitazione. Effettuati i primi accertamenti sull’identità dei giovani, Chiricò dopo aver consegnato i documenti di riconoscimento, la patente di guida e la carta di circolazione dell’autovettura, appoggiava il portadocumenti che li conteneva sul cofano della propria auto e con gesto fulmineo estraeva dalla tasca dei pantaloni un scatola in alluminio, di quelle usate solitamente per tenerci il tabacco, ponendola all’interno del portadocumenti al fine di sottrarla alla vista dei militari. L’azione del giovane è stata avvertita dai carabinieri che immediatamente hanno controllato la scatola rinvenendo all’interno della stessa circa 40 grammi di hashish. A seguito della perquisizione del veicolo e dell’uomo, i militari operanti rinvenivano nelle tasche di Chiricò anche la somma di 350 euro, in banconote di vario taglio, che lo stesso riferiva essergli stata data nel corso della mattinata dal datore di lavoro che ha però smentito l’uomo. Il denaro pertanto è stato ritenuto provento dell’attività di spaccio di stupefacenti. Il trentacinquenne è stato dichiarato in stato di arresto. La Procura della Repubblica di Termini Imerese, informata dai militari operanti, ne disponeva la detenzione domiciliare in attesa del giudizio di convalida, tenutosi ieri e durante il quale è stato convalidato l’arresto e rimesso in libertà.
Nel corso della stessa operazione i carabinieri eseguivano altre perquisizioni domiciliari, rinvenendo in due distinti appartamenti di Trabia  27 gr di marijuana occultati in tre barattoli di alluminio e 4,5 grammi di hashish insieme a un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento negli appartamenti di O.V. e L.C.S.  
La sostanza stupefacente sequestrata sarà inviata per gli esami al L.A.S.S. di Palermo.