Ancora irrisolti i problemi delle Piane di Campofelice di Roccella

Venerdì, 21 Giugno 2013 16:11 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Resta critica la situazione rifiuti nel territorio di Piana Calzata a Campofelice di Roccella. È iniziata la pulizia della fascia costiera, in maniera lenta e forse tardiva, e continua l'impietosa situazione all'ingresso del lungomare, a stagione ormai iniziata, di fronte l'Isola ecologica. Fino a pochi giorni fa i rifiuti colmavano i cassonetti e tutta l'area intorno ad essi, oltre alla presenza di cassoni pieni di sfalci e rifiuti subito dietro la recinzione.

Nelle Piane sono stati nuovamente inseriti i cassonetti, ma sono ritenuti insufficienti dalla popolazione della zona sempre crescente e sono presenti ancora numerose criticità. I cittadini chiedono risposte urgenti dopo le segnalazioni delle scorse settimane. I pubblici accessi al mare sono impraticabili perché l'amministrazione non ha ancora provveduto a farli pulire. Gli abitanti delle Piane si sentono dei “fantasmi”. Fantasmi - scrive il comitato - che però contribuiscono non poco a mantenere, con le tasse che pagano, il paese. Il comitato invita il neoeletto Sindaco a fare “una passeggiata tra le discariche di rifiuti, le carcasse abbandonate di vecchi frigo, di materassi e di recipienti in eternit”, e a vedere “con quanta attenzione il comune cura il "verde" pubblico, tanto che le erbacce invadono i bordi delle strade e le aiuole!”. I residenti segnalano ancora la situazione di via Re Ruggero II, piena di buche o, alle prime piogge, allagata dall'acqua e la situazione della spiaggia che, denunciano, non viene mai pulita oltre alla difficoltà a raggiungerla a causa delle erbacce. Altra criticità sono le strade non illuminate, il sistema fognario a rischio perché insufficiente per la popolazione in continuo aumento e “tutti i mille problemi di una zona, la cui nascita è stata voluta dall'amministrazione comunale di Campofelice, ma a cui l'amministrazione non ha saputo fornire i necessari servizi”. Per il comitato “E' stato facile dare le concessioni edilizie per costruire e attirare tanta gente a Campofelice, adesso bisogna rispettare chi ha creduto in Campofelice e si trova un investimento deprezzato perché con la situazione di degrado in cui versa la zona il suo immobile non ha più lo stesso valore” e chiede al sindaco “se ha a cuore la sua comunità e il suo territorio, di affrontare queste priorità e di dare risposte serie ed efficaci ai cittadini di Piana Calzata, ai residenti perché cittadini di Campofelice e ai non residenti ancor di più perché gli ospiti vanno trattati bene e sono loro la miglior pubblicità per la zona”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.