Si parla di sepolture e riti funerari nella Sicilia preistorica al Corso di Archeologia organizzato da SiciliAntica

Sabato, 13 Aprile 2013 14:00 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si avvia a conclusione il Corso di Archeologia Preistorica organizzato dall’Associazione SiciliAntica in collaborazione con il Parco Archeologico di Himera. L’incontro che si terrà sabato 13 aprile 2013 alle ore 16,30, presso l’auditorium del Liceo scientifico “N. Palmeri” a Termini Imerese, affronterà il tema “L’Antropologia fisica: sepolture e riti funerari nella Sicilia preistorica” e sarà tenuto dall’Antropologa Sara Di Salvo. A coordinare l’incontro Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica.

Attraverso un breve excursus cronologico-culturale dei vari siti funerari in cui sono stati rinvenuti resti scheletrici umani è stato possibile individuare le diverse tipologie sepolcrali che gli uomini di ogni tempo hanno dedicato ai loro defunti. La maggior parte delle informazioni relative ai riti funerari è emersa dall’accurata indagine archeologica e antropologica effettuata sulle necropoli, i cui dati hanno fornito per ogni periodo cronologico preso in esame, indicazioni sulle modalità di seppellimento. Particolare attenzione era rivolta al defunto e al suo corredo di accompagnamento,che acquisisce una particolare importanza nel rituale funerario.

Rosaria Di Salvo. Laureata in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Palermo, ha prestato servizio presso il Museo Archeologico Regionale “A.Salinas” di Palermo (in pensione dal dicembre 2011). Per la specifica preparazione nel settore dell’Antropologia fisica e della Bio-archeologia ha partecipato a numerose campagne di scavi archeologici per il recupero e l’analisi antropologica e paleopatologica dei resti scheletrici umani, inumati e incinerati. In qualità di responsabile del Laboratorio osteologico ha coordinato tutte le attività di ricerca e di analisi dei reperti scheletrici; ha fornito consulenza e collaborazione scientifica per le analisi antropologiche  ad Istituti Universitari italiani e stranieri,  alle Soprintendenze di Palermo, Trapani e Caltanissetta  e alla Soprintendenza del Mare. Ha collaborato all’organizzazione di numerose mostre ed ha svolto attività didattica museale nell’ambito dell’Antropologia fisica. Ha partecipato in qualità di relatore a numerosi Convegni e Seminari di Studi. Ha svolto in qualità di professore a contratto l’insegnamento di “Antropologia Fisica” per il corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali BB.CC. e l’insegnamento di “Antropologia” per il Corso di Laurea in Beni Archivistici e Librari -presso l’Università degli Studi di Palermo - sede di Agrigento. E’ autore di circa 100 pubblicazioni  di carattere scientifico e divulgativo in riviste italiane e straniere.

Il giorno successivo, domenica 14, il Corso si trasferisce a Ustica dove è prevista la lezione “La Media Età del Bronzo in Sicilia” tenuta da Francesca Spatafora, Direttore del Parco Archeologico di Himera a cui farà seguito la visita guidata al villaggio preistorico dei Faraglioni e al Museo archeologico. Nel mese di luglio sono previsti tre giorni a Pantelleria per una visita guidata all’area archeologica guidati dal Soprintendente del mare Sebastiano Tusa. Per informazioni: SiciliAntica, Via Ospedale Civico, 32 - Termini Imerese Tel. 091 8112571 - 346 8241076 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nella foto tomba preistorica.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.