Bocciati perché innominabili; innominabili perché stranieri.
Pubblicato in Italia

Dopo il TAR di Palermo, anche il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ha confermato la piena efficacia dell'Ordinanza con cui , il 03 giugno scorso, il Sindaco di Cefalù ha imposto alla Società AMAP la gestione del Servizio Idrico nella città, per un periodo di 120 giorni. 

Pubblicato in Cefalù

La Giunta Municipale di Cefalù ha deliberato di proporre ricorso al TAR Lazio avverso i Comunicati della Finanza Locale del 1.4.2015 e del 15.4.2015 e dell’elenco Istat, facendo rilevare anche l’illegittimità costituzionale del D.L. 4/2015, convertito in legge 34/2015, nei confronti del Ministero dell’Economia e delle Finanze, del Ministero per le Politiche Agricole, Forestali e Alimentari, il Ministero dell’Interno, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’Istituto Nazionale Di Statistica (ISTAT).

Pubblicato in Cefalù

Domani venerdì 17 aprile alle 17.30 presso la Sala consiliare del Comune di Cefalù si terrà un'assemblea pubblica per discutere le azioni da intraprendere per scongiurare la chiusura del centro nascite dell'Ospedale Giglio di Cefalù dopo che il Tar ha bocciato la richiesta di sospensiva del decreto che ne ordina la chiusura.

Pubblicato in Cefalù
Con Ordinanza 5805/14, la Corte di Cassazione ha riconosciuto la competenza della Corte dei Conti, nel conflitto di attribuzione insorto a seguito del provvedimento di sospensiva adottato da TAR di Palermo, riguardo alla procedura di dissesto guidato a suo tempo avviata nei confronti del Comune di Cefalù.

Ciò detto, va rilevato come una tale decisione non comporti alcuna conseguenza diretta sulla situazione del nostro Ente.
Pubblicato in Cefalù

Il Tar di Palermo ha sospeso la procedura di dissesto del Comune di Cefalù “La decisione – scrive il Sindaco Lapunzina - conferma in pieno le nostre ragioni. Potrei dirmi soddisfatto a fronte delle tante critiche ingiuste che sono state espresse da persone che avrebbero fatto meglio a tacere in ragione delle loro ineludibili responsabilità nella grave situazione finanziaria in cui versa il Comune.

Pubblicato in Cefalù

Batosta per gli albergatori di Cefalù. Il Tar della Sicilia ha respinto la loro richiesta di sospendere il pagamento dell'Imu secondo le aliquote decise dal consiglio comunale. A nulla sono valse le proteste degli albergatori che prima hanno deciso una serrata, poi hanno annunciato il licenziamento di 70 dipendenti.

Pubblicato in Cefalù