Nei primi sei mesi del 2014 gli illeciti commessi e denunciati alla Procura della Repubblica di Termini Imerese sono in diminuzione. Non sono neppure la metà di quelli contestati l’anno prima. Si tratta di delitti diversi, che vanno dalla dichiarazione fraudolenta, anche con l’uso di fatture false, all’infedele comunicazione, dall’omessa presentazione della dichiarazione all’emissione di fatture per operazioni inesistenti, all’omesso versamento di ritenute e di Iva, tutti reati previsti dal decreto legislativo 74 del 2000

Pubblicato in Comprensorio