In occasione del III centenario della nascita di san Felice da Nicosia e nel primo decennale della sua canonizzazione, i Frati Minori Cappuccini della Fraternità di Castelbuono onoreranno “questo umile Frate Cappuccino, illustre figlio della terra di Sicilia, austero e penitente, fedele alle più genuine espressioni della tradizione francescana, gradualmente plasmato e trasformato dall’amore di Dio, vissuto e attualizzato nell’amore del prossimo” (Benedetto XVI).

Pubblicato in Castelbuono
Mercoledì, 24 Settembre 2014 09:59

Lunga pedalata tra Nicosia e Gangi

Una lunga pedalata da Nicosia a Gangi per consegnare una targa di ringraziamento al sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello. Il club “ASD Ruota libera” di Nicosia, presieduto da Salvatore Di Pietro, domenica scorsa ha voluto ringraziare il primo cittadino del Borgo più bello d’Italia e la banca di credito cooperativo per aver contribuito alle manifestazioni organizzate dal Club nicosiano con una lunga pedalata tra i due Comuni.

Pubblicato in Gangi
Petrae Oleum La presenza di idrocarburi liquidi in superficie era conosciuta già da tempi lontani, ed apprezzati per le proprietà medicali. Una di queste sorgenti è presente a Blufi in corrispondenza del Santuario della Madonna dell’Olio. Il primo pozzo petrolifero a carattere esplorativo venne realizzato dall’Agip nel 1931 a Gangi e raggiunse una profondità di 1148 metri, ma risultò non produttivo. Ancora oggi l’area madonita è al centro di richieste di concessione di permessi di ricerca 
Pubblicato in Madonie

Finanziato l’ “Info-Point Madonie –Nebrodi”. Un punto di accesso info-telematico pubblico sarà attivato nei comuni di Gangi, Geraci Siculo, Nicosia, Petralia Soprana, Petralia Sottana, San Mauro Castelverde e Sperlinga con l’obiettivo di offrire un servizio alla popolazione e alle imprese che operano in aree rurali. Tutti i comuni citati infatti, hanno un’alta ruralità e sono classificati nel Piano di Sviluppo Rurale come aree “D”.

Pubblicato in Petralia Soprana
Antonina Seminara, quarantenne originaria di Gangi aveva partorito un bambino senza vita e dopo qualche ora dal cesareo per alcune complicazioni è morta anche lei.
La donna era giunta in nottata all'ospedale Basilotta di Nicosia in condizioni precarie al termine di una gravidanza. Dopo il cesareo d'urgenza con il bimbo nato morto, sopraggiungono gravi complicazioni, la donna ha avuto una coagulazione intravasale disseminata.
Pubblicato in Gangi