Dopo il furto del busto marmoreo di Nicolò Palmeri, scoperto casualmente nei giorni scorsi all'interno dell'omonima villa comunale, alcuni giovani indignati hanno lanciato l'iniziativa "Siamo tutti Nicolò Palmeri", per sensibilizzare l'opinione pubblica - e soprattutto l'amministrazione comunale - sul degrado in cui versa da tempo la città e specialmente la villa comunale, lasciata in stato di preoccupante abbandono e priva di vigilanza.
Pubblicato in Termini Imerese