È durato più di due ore l'incontro tra il Comitato Madonie e Nebrodi per l'ospedale Giglio di Cefalù e i funzionari della commissione tecnica del ministero della Salute, svoltosi presso la sede dell'Eur del dicastero romano. I componenti del comitato hanno presentato un documento, condiviso con i vertici del nosocomio cefaludese, col quale si richiede una deroga per la chiusura del centro nascite del Giglio.

Pubblicato in Cefalù

Ieri pomeriggio presso gli uffici del Centro dell'Impiego sottoscritta la proroga della cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione per i 713 lavoratori ex Fiat passati alla nuova società Blutec.
Il ministero ha concesso due anni di deroga, che potrebbero raddoppiare in futuro se lo dovesse chiedere la nuova azienda.

Pubblicato in Termini Imerese

Domani alle 14, al Ministero dello Sviluppo Economico, si terrà un incontro decisivo per il futuro dell'ex-stabilimento Fiat, inattivo ormai da quasi tre anni.
Sul tavolo dell'incontro al MISE tra sindacati, azienda e istituzioni, ci sarà la proposta di Grifa considerata da molti l'ultima spiaggia per le 1100 tute blu che a fine anno vedranno scadere la cassa integrazione e che potrebbero ricevere già fra 5 giorni l'annuncio per tanto tempo scongiurato, l'apertura delle procedure di licenziamento per tutti i lavoratori.

Pubblicato in Termini Imerese
Giovedì, 04 Settembre 2014 15:27

VentodAmare colora di azzurro Cefalù

Cefalù si tingerà d'azzurro, il colore del cielo e del mare, dal 24 al 28 settembre prossimi. La cittadina normanna ospiterà in quei giorni VentodAmare Festival internazionale del vento e del mare che godrà anche del patrocinio del Ministero dello sviluppo economico. Cinque giornate di convegni, dimostrazioni, esibizioni, concorsi e spettacoli che riusciranno ad allietare gli ospiti che soggiorneranno,nell'ultima settimana di settembre, presso la Perla del Tirreno.

Pubblicato in Cefalù

Il deputato Cinque Stelle Marco Da Villa ha presentato alla X Commissione Attività produttive, commercio e turismo lo scorso 16 aprile una interrogazione al Ministero dello Sviluppo Economico chiedendo in che modo siano stati utilizzati i fondi stanziati per l'area industriale di Termini Imerese. L'interrogazione è stata presentata insieme ai colleghi di partito Riccardo Nuti, Aris, Prodani, Ivan Della Valle, Andrea Vallascas, Mattia Fantinati, Mara Mucci, Davide Crippa e Cosimo Petraroli.

Pubblicato in Termini Imerese
L'incontro al ministero di ieri pomeriggio si è chiuso con la proroga fino alla fine dell'anno della cassa integrazione. Scongiurato dunque per il momento il licenziamento per le 1200 tute blu.
La proroga è stata concessa ufficialmente per avere più tempo per verificare la fattibilità dei progetti di reindustrailizzazione dell'area. "Si tratta - ha affermato De Vincenti - di progetti che sono in avanzata fase di definizione e hanno l'obiettivo di assicurare una ripresa produttiva dell'area e di aprire adeguate opportunità occupazionali per gli addetti del sito Fiat di Termini Imerese e per quelli dell'indotto''.
Pubblicato in Termini Imerese

Si svolgerà domani pomeriggio al Ministero dello Sviluppo Economico l'incontro per discutere il destino delle 1200 tute blu dell'ex stabilimento Fiat che in queste settimana aspettano di capire se riceveranno a giorni le lettere di licenziamento o se si apre una strada alternativa concreta oltre alla richiesta di proroga fino a fine anno della cassa integrazione in scadenza a fine giugno prossimo. Il tempo stringe e le lettere agli operai da parte di Fiat potrebbero partire proprio in questi giorni.

Pubblicato in Termini Imerese
Mercoledì, 12 Marzo 2014 18:44

Salvo l'Ufficio del Giudice di Pace di Gangi

Ieri è arrivata la firma al decreto, da parte del ministro della Giustizia Andrea Orlando, che accoglie l’istanza dei sindaci di sei comuni delle Madonie, Gangi (Comune capofila) Geraci Siculo, Blufi, Petralia Sottana, Alimena e Castellana Sicula che avevano richiesto, nei mesi scorsi, con delibera di consiglio comunale inviata al ministero della Giustizia, il mantenimento dell’Ufficio del giudice di pace di Gangi.

Pubblicato in Gangi
Venerdì, 14 Febbraio 2014 10:00

Fiat. Rinviato incontro al Ministero

Dopo la grande mobilitazione di ieri a termini Imerese i lavoratori e i sindacati dovranno attendere ancora. Salta infatti il tavolo tecnico al MISE previsto per oggi a Roma dove a tener banco sono le vicende legate al governo Letta che in giornata dovrebbe presentare le proprie dimissioni aprendo di fatto la crisi che secondo tutti i pronostici dovrebbe risolversi entro l'inizio della prossima settimana.

Al vertice si sarebbe dovuto discutere della vertenza Fiat e del destino dello stabilimento e dei 1200 lavoratori che a giugno vedranno scadere la cassa integrazione. In migliaia hanno sfilato per le vie della città per chiedere risposte al governo nazionale e regionale. “I governi nazionale e regionale devono sentire il dovere politico e morale di sanare la ferita aperta nell’economia dell’Isola e nella società termitana, dall’abbandono di Fiat. Termini rischia la desertificazione industriale”, aveva dichiarato ieri il segretario della  Cisl Sicilia Maurizio Bernava.

Pubblicato in Termini Imerese

Migliaia in corteo stamattina a Termini Imerese per chiedere una soluzione per lo stabilimento Fiat chiuso da oltre due anni. Operai, sindacati, cittadini, famiglie, sindaci e parroci dalla provincia, insieme per chiedere al governo nazionale, il giorno prima del nuovo incontro al MISE, una soluzione alla lunga attesa degli operai dello stabilimento della casa automobilistica e dell'indotto. Il periodo di cassa integrazione è infatti ormai giunto alla fine e dal 30 giugno prossimi migliaia di famiglie si ritrovano senza prospettive. Il corteo si è radunato in Piazza Europa e si è mosso per le vie della cittadina per raggiungere piazza Duomo. Tanti gli slogan e le richieste da parte del corteo. Da molti la richiesta che la Fiat ripensi la sua presenza sull'isola “Dopo Fiat, solo Fiat”.

Pubblicato in Termini Imerese
Pagina 1 di 2