La biblioteca comunale Liciniana di Termini Imerese è senz'altro la più illustre, ricca di volumi di pregio e di patrimonio librario del circondario. Dovrebbe essere il punto nevralgico, di intersezione e guida della vita culturale della città, invece si assiste da tempo impotenti alla sua costante parabola discendente, nonostante gli sforzi della direttrice Claudia Romano e dei suoi collaboratori. Termini Imerese sempre più spesso, per chiunque lavori seriamente e svolga professionalmente le sue funzioni, si trasforma nella terra di Don Chisciotte, e ci si ritrova a lottare inutilmente contro i mulini al vento.

Pubblicato in Termini Imerese