I talenti sono come fiori: a volte sbocciano in terreni in cui è tradizionalmente difficile attecchire. La metafora in questione si addice alla perfezione al 17 enne campofelicese Cesare Cernigliaro che di talento ne ha da vendere e si sta affermando nel mondo della musica dove ovunque farsi largo è difficile, a maggior ragione se  sei un ragazzo di famiglia normale e ti ritrovi a  crescere e vivere in  un piccolo paese della Sicilia.
Cesare, in arte Joker, è un rapper. Rap è un termine che deriva dalla fusione delle parole inglesi Rhythm And Poetry e nasce all’interno del movimento culturale "hip hop". Diffusosi negli USA verso la fine degli anni sessanta, è diventato parte integrante della cultura canora moderna.
Pubblicato in Campofelice