Agenti della Polizia di Stato del Commissariato “Libertà”, stamattina hanno sequestrato un appartamento nella zona Fiera, adibito a luogo d’incontro per la prostituzione.
Centro massaggi e sesso a pagamento, ancora una volta è quello del settore “benessere”, a Palermo, il paravento scelto da chi sfrutta l’attività del meretricio per proteggere i propri turpi interessi ed agire sotto traccia.
E’ questo lo scenario emerso dopo l’operazione che ne ha così replicato altre, analoghe, del recente periodo.
Questa volta il fittizio centro massaggi sorgeva in una via non distante dalla zona dei Cantieri Navali palermitani, un quartiere particolarmente ampio al cui interno convivono diverse realtà economiche, dalle più alle meno abbienti. 
Pubblicato in Area metropolitana