L’aula consiliare di Palazzo Bongiorno a Gangi ha ospitato gli stati generali del Pist città a rete Madonie Termini, a fare gli onori di casa il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello. Alla seduta plenaria erano presenti sindaci e assessori dei ventotto comuni aderenti: Alimena, Aliminusa, Blufi, Bompietro, Caccamo, Caltavuturo, Campofelice di Roccella, Castelbuono, Castellana Sicula, Cefalù, Cerda, Collesano, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Lascari, Montemaggiore Belsito, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, San Mauro Castelverde, Sciara, Scillato, Sclafani Bagni, Termini Imerese e Valledolmo ma anche il presidente di Sosvima Alessandro Ficile, di Imera Sviluppo Angelo Cascino, il presidente del Parco delle Madonie, Angelo Pizzuto. “E’ stata un’occasione per fare un bilancio sullo stato di avanzamento dell’accordo di programma delle opere inserite nel Pist – ha detto il sindaco di Gangi e coordinatore del Pist città a rete Madonie Termini - 40 progetti, per una spesa finanziata e decretata di circa 45 milioni di euro che avranno una ricaduta occupazionale in tutto il territorio del comprensorio Madonie-Valle del Torto”.

Pubblicato in Comprensorio