Una coppia di giovani milanesi e un terzo complice, pensando forse di potere "allungare a costo zero" le loro vacanze nella bella cittadina normanna, non hanno esitato a sottrarre alla portalettere dell'Ufficio Postale di Cefalù i suoi effetti personali, tra cui bancomat e carta di credito, utilizzandoli per prelevare contanti a più riprese presso due istituti bancari della stessa cittadina normanna, l'Unicredit e il Banco Popolare Siciliano.

Pubblicato in Cefalù