“Puntiamo ad introdurre, nel percorso sanitario a cui è sottoposto il paziente nelle varie fasi del ricovero, strumentazioni e tecnologie sempre più all’avanguardia per offrire una risposta efficace di buona sanità”. Lo ha detto il direttore generale del “San Raffaele Giglio”, Vittorio Virgilio, presentando il sistema di ossigeno terapia, ovvero una piccola camera iperbarica, di cui si è dotata l’unità operativa di chirurgia vascolare, per il trattamento delle lesioni dei tessuti.

Pubblicato in Cefalù