Taglia parecchi alberi d'ulivo e da frutta ai vicini, creando un bel danno.
Pubblicato in Geraci Siculo
Lunedì, 16 Marzo 2015 17:05

Forti disagi per il vento di scirocco

Il forte vento di scirocco che sta soffiando da stamattina sul nostro comprensorio sta creando forti disagi. Diversi gli alberi finiti sulle strade. I vigili del fuoco sono intervenuti a Termini Imerese nella zona della Ferrovia ma anche a Misilmeri in contrada Masseria da Mari, a Lercara Friddi, a Corleone e Partinico.

Pubblicato in Comprensorio
Il marciapiede di via Unità d'Italia, il viale alberato che porta alla stazione ferroviaria,  invaso da un tappeto di rami e foglie, provenienti dalla potatura degli alberi e che sono rimasti per alcuni giorni per terra, in attesa che qualcuno (chi? perché c'è un rimpallo di competenze...) provveda a rimuoverli e portarli in discarica.
Pubblicato in Termini Imerese
È accaduto nel corso della mattinata di giovedì quando, durante lo svolgimento di un regolare servizio di pattugliamento del territorio, perlustrando la zona industriale di Termini Imerese, nell’area retrostante l’ex stabilimento Fiat, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Termini Imerese hanno tratto in arresto, per il reato di tentato furto aggravato in concorso, C.G., incensurato classe 1979 e due fratelli, P.G., classe 1986 e P.F., classe 1977, anche loro incensurati, tutti di Cerda.
Pubblicato in Termini Imerese
Venerdì, 27 Dicembre 2013 11:16

Maltempo. Venti e danni anche nel comprensorio

Il forte vento di ieri, che ha sfiorato i cinquanta chilometri orari, ha creato non pochi disagi nella provincia di Palermo e nel nostro comprensorio. Le raffiche di vento hanno danneggiato le luminarie natalizie nei comuni di Termini Imerese, Altavilla Milicia e Trabia. Decine gli alberi finiti anche in autostrada Palermo-Catania: un arbusto ha ceduto nei pressi di Bagheria e a Termini Imerese è stata colpita un’auto parcheggiata. Sulla Palermo-Sciacca un grosso abete ha tranciato i fili della corrente elettrica causando non pochi disagi.

Pubblicato in Comprensorio

La 113 del 1992 aveva introdotto l’obbligo per gli enti locali di piantumare in luoghi pubblici un albero per ogni neonato venuto al mondo. Ma vuoi per ignoranza della legge (il che è grave), vuoi per mancanza di spazi utili (e questo fa riflettere sulla capacità di gestione e pianificazione del territorio comunale), o anche per semplice inerzia burocratica, la norma è stata disattesa. Così la possibilità bella e utile di realizzare un polmone verde in ogni paese è svanita nel nulla

Non sappiamo se ve ne siete mai accorti, ma dal 1992, cioè da ben 21 anni, in tutti i comuni del Comprensorio dovrebbero esserci dei bei boschetti fitti fitti di alberi piantati per ogni nuovo bambino nato.
Pubblicato in Comprensorio
« Luglio 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31