Storie, fatti, personaggi del comprensorio Termini Cefalù Madonie

Sino al 1819, la cittadina di Termini Imerese (che già in età augustea ebbe il titolo di «Splendidissima»), possedette un grande Caricatore del Grano, tra i più rilevanti del «Regno di Sicilia».
La tradizione libraria a Termini Imerese rimonta addirittura alla prima metà del Cinquecento.
Recentemente, indagando tra le polverose carte del notaio Girolamo di Martino di Termini Imerese, conservati presso la locale sezione dell'Archivio di Stato di Palermo, abbiamo scoperto un inedito rogito d'incarico, stipulato il giorno 8 agosto 1621, per la realizzazione di un dipinto voluto da un committente privato.