Tragedia sul lavoro a Casteldaccia, morti cinque operai che lavoravano alla rete fognaria, un sesto è in gravi condizioni

0
400
I Vigili del Fuoco sul luogo dove cinque operai sono morti in un'incidente sul lavoro avvenuto a Casteldaccia, nel palermitano, 06 2024. Un sesto Ë stato trasportato all'ospedale Policlinico di Palermo, dopo essere stato intubato. Secondo una prima ricostruzione i sei operai di una ditta privata stavano effettuando alcuni lavori fognari. NPK ANSA / Ufficio stampa Vigili del Fuoco +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Ennesima strage sul lavoro, cinque operai sono morti a Casteldaccia mentre erano impegnati nella rete fognaria e sono svenuti per le esalazioni all’interno delle vasche di sollevamento e poi sono deceduti. Un sesto operaio è stato trasportato in gravi condizioni all’ospedale Policlinico di Palermo.

Secondo quanto riporta l’Ansa, gli operai, sette in tutto, erano impegnati in alcuni lavori di manutenzione. Ad un certo punto alcuni di loro hanno cominciato ad accusare malori. Uno di loro è riuscito a uscire dall’impianto e a dare l’allarme; gli altri sei sono rimasti intrappolati.

Sul posto i sommozzatori dei Vigili del Fuoco, i Carabinieri e il personale sanitario del 118.

Il cordoglio dei sindacati di categoria

“L’incidente – scrive con una nota la Federenergia Cisal – sul lavoro che a Casteldaccia, in provincia di Palermo, ha portato alla morte di cinque operai e al ferimento di un sesto, ci lascia sgomenti. Esprimiamo cordoglio e vicinanza alle famiglie dei lavoratori coinvolti e chiediamo che si accertino al più presto le cause di questo ennesimo incidente sul lavoro, grave e inaccettabile. La sicurezza sul lavoro è un’emergenza nazionale e come tale va affrontata a ogni livello, coinvolgendo sindacati, imprese e istituzioni”. Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Daniele Ciulla di Federerenergia Cisal in merito all’incidente sul lavoro avvenuto a Castaldaccia, nel Palermitano”.