Unione Madonie, Luigi Iuppa è il nuovo Presidente

0
343

L’Unione delle Madonie rinnova le proprie cariche. È Luigi Iuppa il nuovo Presidente, eletto ieri sera dal Consiglio dell’Ente che ha anche scelto il proprio Presidente e il vice Presidente. La guida del consesso è stata affidata ad Andrea Prestianni consigliere comunale di Castelbuono che sarà coadiuvato dalla collega Antonella Cavaleri di Montemaggiore Belsito.

Dopo avere eletto i loro rappresentanti, i più di sessanta consiglieri presenti, in rappresentanza dei 26 comuni che fanno parte dell’Unione delle Madonie, sono stati chiamati ad eleggere il nuovo presidente in sostituzione dell’uscente Pietro Macaluso che ha concluso il suo mandato.

Con un risultato quasi all’unanimità la carica di Presidente dell’Unione delle Madonie è stata affidata al sindaco di Geraci Siculo Luigi Iuppa che aveva dato la sua disponibilità.

“Sono onorato per questa carica che mi è stata data dai colleghi sindaci e dai consiglieri che mi hanno eletto, che ringrazio. Il mio auspicio – ha detto Luigi Iuppa dopo l’elezione – è che l’Unione Madonie venga sentita propria da noi amministratori e dai cittadini. Nei prossimi anni ci attendono tante e nuove sfide, ed è per questo che tutte le comunità, attraverso i consiglieri e tutti gli amministratori che fanno parte dell’Unione, devono sentirsi dentro il processo che sarà avviato. Tra gli obiettivi che dobbiamo raggiungere c’è sicuramente il potenziamento di funzioni e servizi in favore dei cittadini dei nostri Comuni nell’ottica dell’efficienza e dell’efficacia. Una tra le problematiche che dobbiamo tenere sotto la lente è lo spopolamento del nostro territorio che, oltre ad essere un’area interna, si trova all’interno di un’isola con tutte le questioni del caso. Di contro – continua il neo presidente – oltre a puntare sul turismo è necessario che ci facciamo promotori di iniziative finalizzate alla nascita nei nostri territori di nuovi insediamenti produttivi, attività e servizi che possano creare lavoro. È necessario quindi che ci sia condivisione di scelte. Il fatto che l’Unione sia formata da 26 municipalità – conclude Iuppa – non deve essere un punto di debolezza ma un punto di forza così come il numero dei consiglieri facenti parte del Consiglio deve essere un valore aggiunto. Non ci devono essere componenti di maggioranza e di minoranza ma tutti dobbiamo essere amministratori dell’Unione delle Madonie” .

Un ringraziamento particolare il neo Presidente Luigi Iuppa lo ha rivolto a tutti gli amministratori che lo hanno preceduto. Nei prossimi giorni sarà nominata anche la giunta che collaborerà con il Presidente.

Ai neo eletti sono arrivati gli auguri del presidente uscente Pietro Macaluso con l’auspicio che si possa continuare a lavorare in piena sinergia per il bene di tutto il territorio.