Sciara: i nati nel 1963 festeggiano 60 anni, piantata una quercia in ricordo

0
1040

Il 1963 è stato un anno ricco di eventi in tutto il mondo, Papa Giovanni XXIII pubblica l’enciclica Pacem in Terris dove invita a tutti i popoli a impegnarsi per la pace e contro la guerra, a Dallas viene assassinato il presidente americano John F. Kennedy, e tanti altri fatti importanti nella storia moderna.

Nella vita ci sono connessioni che non smettono mai di collegarsi, e il ritrovarsi dopo tanti anni con gli amici di una vita ne dimostra il fatto. A Sciara, i nati nel 1963 si sono ritrovati nel proprio paese natio per festeggiare i loro primi “60 anni”. Un pomeriggio all’insegna dei ricordi d’infanzia e non solo, anche i momenti belli e brutti che la vita gli ha posto davanti il loro cammino.

“Grazie a Dio – dichiara Erasmo Muscarella, ideatore della rimpatriata – siamo qua a festeggiare questo momento. Dieci anni fa, siamo stati credo i primi ad avviare questo tipo di festeggiamenti. Nel 63 siamo nati in 76, oggi a Sciara siamo in 26, per cui il nostro pensiero va a tutti coloro che abitano all’estero, ma anche a chi non c’è più, e mi riferisco ad Anna Maria Montalbano, Mario Maida, Giuseppina Sperandeo e Filippo Giuliano. La vita – conclude – è fatta di azioni, speriamo che la nostra sia seguita, ecco perchè oggi vogliamo lasciare un segno tangibile di questa giornata”.

A margine dell’incontro è stata piantumata una quercia, quell’albero simbolo di solidità e longevità, in modo tale da ricordare alle future generazioni cosa e chi eravamo. Oltre alla quercia, sotto quest’ultima è stata posta una lapide commemorativa con all’interno una pen-drive contenente fotografie della Sciara che era, e della Sciara che è oggi, con tutti i nomi e le fotografie dei nati nel 1963.

Presente il sindaco Cettina Di Liberto che ha dichiarato: “questo, è un momento che ha il sapore di comunità, e quello che state facendo è un vero e proprio atto d’amore per il nostro paese, e sicuramente per le future generazioni”. L’evento si è concluso con la benedizione da parte del parroco di Sciara Don Nunzio Pomara che ha poi celebrato la Santa Messa con tutti i sessantenni.

Giovanni Azzara

Photogallery