Cagliari, crolla Aula magna dell’Università. Il Sindaco: poteva essere una strage

0
322

L’Aula magna dell’Università di Cagliari è crollata all’improvviso intorno alle 22. I Vigili del Fuoco sono intervenuti nella sede della facoltà di Geologia dell’Ateneo sardo, in via Trentino, alla ricerca di eventuali persone coinvolte nel disastro. Stando alle ultime informazioni non risultano né vittime né feriti. Sul posto sono arrivate alcune ambulanze, oltre ai soccorritori che stanno impiegando anche cani e droni per la ricerca di eventuali dispersi sotto le macerie. Diverse squadre di pompieri sono a lavoro per scongiurare il coinvolgimento di persone.
Fino alle 19,30 all’interno della struttura erano presenti alcuni studenti per seguire laboratori di lingue straniere. Sul luogo si sono recati anche il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu e il Rettore Francesco Mola.
“Le immagini sono sconvolgenti, poteva succedere qualche ora fa e sarebbe avvenuta una strage. Il Signore ci ha graziati”, ha detto di Cagliari, Paolo Truzzu, arrivato sul luogo.
“Non c’è stato nessun segnale che si potesse verificare quanto accaduto. Gli edifici delle nostre facoltà vengono ispezionati regolarmente”, sono state le parole del rettore, Francesco Mola.
L’edificio crollato si trova all’interno del polo universitario di via Trentino-via Is Mirrionis, dove sono presenti anche la mensa e la casa dello studente. Da poco proprio nell’ex Geologia sono stati effettuati  dei lavori di ristrutturazione.
Uno studente che ha assistito alla tragedia: «Ero appena uscito dalla mensa e ho sentito un rumore strano. Svoltato l’angolo, a 20 metri dall’Aula Magna, ho visto una nuvola di polvere. Poco dopo sono arrivati i primi soccorritori. Lì vicino c’è anche una biblioteca rimasta aperta dopo le 20. È un miracolo che non sia successo niente», conclude.