Contributi a sostegno dei Comuni colpiti dal fenomeno dello spopolamento

Mercoledì, 26 Gennaio 2022 22:23 Scritto da  Pubblicato in Sicilia
Vota questo articolo
(0 Voti)

Bando per l’acquisizione di manifestazioni di interesse utili ad individuare le categorie di interventi per assegnare le risorse previste dal “Fondo di sostegno ai comuni marginali” per gli anni 2021-2023.

Tale fondo è finalizzato a favorire la coesione sociale e lo sviluppo economico nei Comuni particolarmente colpiti dal fenomeno dello spopolamento e per i quali si riscontrano rilevanti carenze di attrattività per la ridotta offerta di servizi materiali e immateriali alle persone e alle attività' economiche, nel rispetto della complementarità con la strategia nazionale per le aree interne.
Tale mezzo economico ammonta complessivamente 180 milioni euro assegnati a 1.187 Comuni, selezionati per le loro condizioni particolarmente svantaggiate, in quanto a forte rischio di spopolamento, con un Indice di vulnerabilità sociale e materiale (IVSM) particolarmente elevato e con un basso livello di redditi della popolazione residente.
Le risorse economiche potranno essere utilizzate per tre categorie di interventi:
1) adeguamento di immobili appartenenti al patrimonio disponibile del Comune da concedere in comodato d'uso gratuito a persone fisiche o giuridiche, con bando pubblico, per l'apertura di attività commerciali, artigianali o professionali per un periodo di cinque anni dalla data risultante dalla dichiarazione di inizio attività;
2) concessione di contributi per l'avvio delle attività' commerciali, artigianali e agricole attraverso un'unità operativa ubicata nei territori dei comuni, ovvero intraprendano nuove attività economiche nei suddetti territori comunali e sono regolarmente costituite e iscritte al registro delle imprese;
3) concessione di contributi a favore di coloro che trasferiscono la propria residenza e dimora abituale nei Comuni delle aree interne, a titolo di concorso per le spese di acquisto e di ristrutturazione di immobili da destinare ad abitazione principale del beneficiario nel limite di 5.000,00 € a beneficiario.
Coloro che fossero interessati tra i Comuni selezionati per le loro condizioni particolarmente svantaggiate (informarsi attraverso i canali d’informazione e diffusione ufficiali delle Amministrazioni) sono invitati ad aprire nel corso del corrente anno solare, attività commerciali, artigianali o agricole ed a mantenerle in esercizio per un periodo di almeno cinque anni dalla data risultante dalla dichiarazione di inizio attività nel territorio comunale; a trasferire entro il corrente anno solare, la propria residenza e dimora abituale nel Comune; a compilare l’opportuno modulo di manifestazione di interesse che l’Amministrazione dovrà mettere a disposizione.
Santi Licata

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.