Termini Imerese, nessuna interruzione del servizio per gli alunni “speciali”

Lunedì, 01 Marzo 2021 16:34 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)
Venerdì mattina, a seguito della nota in cui l’Ufficio competente annunciava la momentanea sospensione dell’assistenza all'autonomia e alla comunicazione agli alunni “speciali”,
l'Assessore ai servizi alla Persona, Educazione Sviluppo Sociale e Pari Opportunità del comune di Termini Imerese, Maria Concettà Buttà è stata contattata da decine di messaggi e telefonate di genitori in ansia.
“Non mi sono sottratta” afferma l'assessore al ramo “ho risposto e ascoltato tutti, non nascondendo la gravità della situazione, ma cercando di rassicurare poiché si era già convocata una riunione sulla questione nel pomeriggio.”
Infatti in tarda serata l'Amministrazione Comunale ha trovato una soluzione tecnico-economica garantendo la continuità del servizio per marzo. Per i mesi successivi sono previsti ulteriori interventi e la Giunta è  già lavoro per concluder l’iter del Bilancio e portarlo all’approvazione del Consiglio, cosa che consentirà maggiori spazi di intervento.
“Una gestione non negligente del passato,” continua Maria Concettà Buttà “nel solo ambito del sociale, avrebbe potuto assicurare con larga probabilità la copertura delle spese, almeno quelle riferibili ai servizi essenziali. La mancata programmazione dei Fondi della Legge 328, insieme alla mancata programmazione di altri finanzamenti ministeriali e la non approvazione dei Bilanci, hanno causato il blocco di 2.600.000,00 euro. La mancata attivazione dei rimedi, anche giurisdizionali, per ottenere la quota di competenza dell’Azienda sanitaria a parziale copertura della spesa per i disabili mentali  è stata interamente sostenuta dalla casse comunali. E ancora una volta a piangerne le conseguenze sono i più fragili. Il recupero di questo disastro è quello che ci vede impegnati da mesi. Ci vorrà tempo, ma nel frattempo cari genitori speriamo di potervi sottrarre allo strazio di mesi di attesa, di ricorsi al TAR, al tormento di una vita sospesa su un filo di lana, che però non è il nostro, ma è quello che insieme a voi stiamo cercando di attraversare, anzi stiamo già attraversando.”
Intanto lo staff dell’assessore assicura che già in questa settimana verranno convocati tutti i soggetti coinvolti perché si arrivi tempestivamente alla convocazione di un tavolo permanente sulla disabilità, da cui possa emergere la nomina di un Garante.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.