Gangi, approvato il bilancio 2020: il Comune investe ingenti somme per fronteggiare la crisi

Sabato, 28 Novembre 2020 10:45 Scritto da  Pubblicato in Gangi
Vota questo articolo
(0 Voti)

In una seduta in video conferenza che ha riunito il Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale, Giovanni Impastato, il Sindaco, Francesco Migliazzo,

e tutta la Giunta Comunale alla presenza del Vicesegretario Luigi Iuppa e di Concetta Giangrillo, sono stati approvati il Piano triennale delle Opere Pubbliche 2020/2022, il DUP ed il bilancio di previsione del 2020/2022.
È stata una delle manovre economiche più importanti di sempre per le somme investite in un periodo di grande difficoltà  che sta mettendo a dura prova l’economia gangitana e di tutte le aree interne.
“Doverosi ringraziamenti – scrive il Sindaco in una nota - a tutti gli uffici comunali e in particolare al Settore Economico-Finanziario, guidato da Concetta Giangrillo, per aver consentito l’approvazione, con non poche difficoltà tecniche ed operative, di uno strumento di programmazione che fa del Comune di Gangi un unicum nel panorama regionale. Risultato che si è potuto raggiungere beneficiando di anni di sana amministrazione e grazie all’incessante lavoro di tutti i dipendenti comunali, dei Responsabili dei Settori Comunali e del Segretario Comunale, Anna Giunta (collegata da casa nelle fasi finali per un saluto)”.
La manovra economica che è stata approvata ha consentito di mettere in campo diverse riduzioni fiscali per le categorie produttive sia sul fronte IMU (Riduzione aliquota IMU nella misura del 2,2 per mille per le unità immobiliari a destinazione abitativa dei coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola; Esenzione (riduzione 1 per mille) dei fabbricati rurali ad uso strumentale dell’agricoltura; Riduzione del 2,2 per mille per i fabbricati utilizzati per lo svolgimento dell’attività lavorativa (categorie catastali: A10, B e C (con esclusione delle categorie C6 e C7); Ulteriore riduzione del 5 per mille sempre per i fabbricati utilizzati per lo svolgimento dell’attività lavorativa (categorie catastali: A10, B e C), in subordine al trasferimento del Fondo Perequativo regionale; Riduzione del 1,60 per mille per i fabbricati utilizzati per lo svolgimento dell’attività lavorativa categorie catastali D (con esclusione delle categorie D1 e D5)), che sul fronte Tari (Riduzione del 25% della Tari, quota fissa e variabile, per le attività produttive sottoposte a provvedimenti di sospensione; Riduzione del 10% della Tari per le attività produttive, quota fissa e variabile, che comunque hanno subito una limitazione; Ulteriore riduzione del 55%, quota fissa e variabile, per entrambe le tipologie di attività, in subordine al trasferimento del Fondo perequativo regionale; Riduzione del 25% della Tari, quota fissa e variabile, per le famiglie in carico dei servizi sociali sempre a causa dell’Emergenza Covid-19;).
Attenzione è stata prestata al settore di intervento socio-assistenziale sanitario con lo stanziamento di ingenti somme a vantaggio delle fasce più deboli, prevedendo il potenziamento del servizio civico comunale e la concessione di buoni spesa per i meno abbienti, anche in considerazione delle recenti deliberazioni del Governo, ed ulteriori misure a sostegno di soggetti diversamente abili e delle loro famiglie a disposizione del settore guidato da Rosina Migliazzo.
“Abbiamo voluto dare ristoro ad un settore martoriato come quello dell’edilizia e dell’artigianato con investimenti che saranno indirizzati per la gran parte alle imprese del territorio” così si sono espressi congiuntamente Il Commissario Straordinario ed il Sindaco, esprimendo un ringraziamento all’Ufficio Lavori Pubblici ed all’Ing. Cataldo Andaloro per avere tradotto in tempi rapidissimi gli indirizzi dell’Amministrazione Comunale in progetti immediatamente cantierabili.
Il Commissario Impastato non ha mancato di sottolineare gli sforzi fatti per la risolvere il problema della presenza di alluminio nell’acqua, prevedendo una soluzione definitiva nel corso del prossimo anno.
“Non agiamo perché temiamo, ma agiamo perché amiamo Gangi” così ha chiuso il suo intervento il Commissario Impastato indirizzando l’Amministrazione verso il raggiungimento di un altro importante obiettivo nel corso del 2021: la definizione della revisione generale al PRG.
Dal canto suo il Sindaco Migliazzo ha voluto ribadire la sua stima nei confronti del Commissario Straordinario “che è sempre stato al nostro fianco nella risoluzione dei tanti problemi e che ancora oggi approva una proposta di bilancio scritta a più mani”, dei componenti della Giunta Comunale, del Collegio dei Revisori dei Conti e degli Uffici Comunali che avranno il mese di dicembre per rendere concrete le tante azioni intraprese.
Di seguito tutta la programmazione degli investimenti approvata che aggiunge alla proposta della Giunta di qualche giorno fa anche un emendamento con altre opere da realizzare:

               

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.