Musumeci contro i Regionali: il 70% dei dipendenti è inutile. Sindacato Siad-Cisal: “farebbe meglio a tacere”

Giovedì, 15 Ottobre 2020 22:04 Scritto da  Pubblicato in Sicilia
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 70 per cento dei dipendenti regionali è inutile. Non è gente digitalizzata" Il governatore Musumeci all'evento on line "Innovation Days" del Sole24Ore usa toni durissimi sui regionali e sull'intera istituzione che guida.

“La Regione - ha sottolineato - non era fatta per risolvere i problemi, era fatta per diventare un 'ammortizzatore sociale'. E’ stata la più grande industria per 70 anni; si poteva entrare anche senza concorsi, con un biglietto da visita, con una telefonata; questa è stata la Regione siciliana”. Ma le reazioni non si fanno attendere.
“Il Governatore Musumeci torna a scagliarsi contro i dipendenti della Regione Siciliana, definendoli ‘inutili’ e ribadendo le frasi offensive dei mesi scorsi contro le quali abbiamo già sporto querela. Sorprende però che a fare la predica sia proprio il capo di un Governo che è riuscito, lui sì, a danneggiare le imprese siciliane con il flop del click day e della cassa integrazione: non ci risulta nessuno si sia dimesso, quindi farebbe meglio a tacere”. Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto del Siad-Cisal, commentando le dichiarazioni di Musumeci durante l’intervento all’Innovation Days de Il Sole 24 Ore.
“Vorremmo ricordare a Musumeci – continuano Badagliacca e Lo Curto – che non ha rispettato nemmeno uno degli impegni presi coi dipendenti, che ha fatto rientrare tutti in ufficio in barba alle restrizioni anti-Covid di cui poi chiede il rispetto ai siciliani e che si attendono ancora i soldi promessi in Finanziaria e rimasti lettera morta. Musumeci vuole rendere efficiente la Regione? Inizi dal suo Governo”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.